Nissan GT-R 50th Anniversary, mezzo secolo di velocità. Serie speciale | VIDEO

1215 0
1215 0

Nissan GT-R 50th Anniversary si affianca a GT-R Nismo. Festeggia il mezzo secolo del modello, la Nissan più sportiva per antonomasia. Portando al massimo le prestazioni, con l’obbiettivo di renderla “commestibile” anche dei piloti meno scafati.

Le parole di Hiroshi Tamura, Chief Product Specialist GT-R

“Il segreto di GT-R non sono i valori sulla carta, ma un’impeccabile gestione degli equilibri. Nella progettazione del nuovo modello non abbiamo trascurato alcun dettaglio, per onorare al meglio il 50° anniversario della vettura sportiva”.

Sarà disponibile in tre allestimenti: GT-R Premium, GT-R Track Edition e GT-R NISMO. In alcune regioni arriveranno anche le versioni Pure, Prestige e Black. Ma il vero modello celebrativo sarà la 50th Anniversary Edition, la chicca.

Ci sono tre abbinamenti cromatici bicolore di ispirazione vintage. Con richiami alle livree delle GT-R impegnate nei gran premi giapponesi, competizioni che la capostipite era nata per dominare. Completo di strisce racing, fa il suo ritorno il blu Bayside (Wangan), ritirato temporaneamente con il modello GT-R “R34”.

Tinta speciale

Il processo di verniciatura prevede quattro mani e un doppio ciclo di riscaldamento per ottenere un blu acceso, con forti contrasti di luci e ombre. Gli accenti blu sulle razze dei cerchi sono solo uno dei sapienti tocchi pensati per omaggiare il traguardo raggiunto da GT-R. La proposta di colorazioni per il 50° anniversario è completata dal bianco perla con strisce rosse e dall’argento con strisce bianche.

Gli interni della 50th Anniversary Edition sono dominati da uno schema cromatico grigio. L’elenco delle novità comprende una finitura esclusiva per il volante e il pomello del cambio, padiglione in Alcantara.

Motore al top per Nissan GT-R 50th Anniversary

Il motore twin-turbo V6 24 valvole da 3,8 litri e 565 cavalli (ciascuna prodotta artigianalmente da un takumi dedicato – il maestro artigiano giapponese) presenta nuovi turbocompressori in grado di aumentare la risposta del motore ai bassi regimi sfruttando un rivestimento a tenuta abradibile che riduce i giochi e aumenta del 5% in l’efficienza.

Attingendo al mondo delle corse, i tecnici hanno ottimizzato i punti in cui i collettori di scarico si uniscono alla flangia del turbo, agevolando la operazioni di manutenzione e di potenziale tuning anche senza toccare i collettori.

Il cambio a doppia frizione a 6 marce è stato aggiornato, ora con una modalità R.

GT-R 2020 Track Edition: oltre la strada

Si tratta di una versione rivisitata ad altissima potenza, dotata di tetto in fibra di carbonio (opzionale), la cui trama fitta e pulita è resa possibile grazie ad un innovativo processo di fabbricazione.

Il motore (per i modelli statunitensi) è preso in prestito dalla leggendaria GT-R NISMO, con turbocompressori di nuova concezione, che hanno fatto il loro esordio sulle ultime vetture della GT3 e aumentano la potenza a 600 cavalli, garantendo una risposta del motore all’acceleratore migliorata del 20%.

Scegliendo la versione Track Edition, si può optare per le speciali pinze e dischi carbo-ceramici Brembo. Realizzati in carbonio e carburo di silicio, i dischi (da 410 mm sull’avantreno e 390 mm sul retrotreno) offrono un incredibile livello di resistenza e, abbinati alle pastiglie sportive che generano un maggiore attrito, garantiscono una frenata eccezionale.

Ultima modifica: 18 aprile 2019

In questo articolo