MASA, ecco città e auto del futuro

1321 0
1321 0

Motor Valley Fest dedica una giornata – quella del 17 maggio – al progetto Masa (Modena automotive smart Area).

Il progetto nasce nel 2017 a seguito della manifestazione di interesse dei primi promotori – Università di Modena e Reggio Emilia, Comune di Modena, e Maserati spa – supportata dal gruppo FCA e dal Centro Ricerche Fiat, che hanno trovato nella progettazione di un laboratorio sperimentale a cielo aperto il comune denominatore delle proprie strategie di sviluppo future.

L’area, configurata come una piccola smart city, è oggi attrezzata per la sperimentazione e lo sviluppo di veicoli a guida assistita e autonoma. Anche a propulsione elettrica, e per la sperimentazione delle infrastrutture integrate necessarie alla mobilità urbana (smart road). Al nucleo dei promotori si sono aggiunti, nel tempo, partner pubblici e privati. Accomunati dalla volontà di consolidare il distretto automobilistico locale.

L’obiettivo del progetto è la ricerca, la standardizzazione e la certificazione delle più avanzate tecnologie digitali di connessione al servizio della mobilità in ambito urbano e extraurbano. Declinandole secondo le più attuali definizioni di smart city e smart road. E la formazione di profili professionali in grado di partecipare alla rivoluzione tecnologica in atto nel mondo automotive.

Guida autonoma
Foto: iStock / AndreyPopov

In particolare, nell’area ‘Innovation and Talents’ di Motor Valley Fest, alle 14.30, è in programma il seminario ‘MASA, Emilia-Romagna MoVES – motori e veicoli efficienti, sostenibili, intelligenti’.

L’evento vedrà la partecipazione di ospiti istituzionali e internazionali. Tra questi ci sarà Roborace a lanciare l’anteprima mondiale della propria ‘Season alpha’, gara internazionale dedicata alle auto a guida autonoma. Anche attraverso un’esibizione all’autodromo di Marzaglia.

MASA, il programma

Dopo i saluti istituzionali (14-14.30), dalle 14.30 partirà il talk.

Interverranno Gianluca Marchi, (Unimore) su ‘Rischi e vantaggi delle auto a guida autonoma. Un’indagine sulla opinione pubblica nella realtà modenese’.

Noemi Miniscalco (Unimore) sul tema ‘La privacy nella smart area’.

Isabella Ferrari (Unimore) su ‘Responsabilità civile e copertura assicurativa delle auto autonome’.

Francesco De Vanna, (Unimore) su ‘La regolazione della guida autonoma. Il panorama internazionale’.

Dario Costi (Unipr) su ‘La città automatica 4.0. Pensare (per oggi e per domani) gli spazi pubblici, la viabilità e la portualità urbana per le persone’.

Dalle 16.30, dopo una pausa, spazio al talk nell’area ex Aem.

Bosch presenta i principali sistemi per la guida autonoma

Ultima modifica: 30 aprile 2019