Motor Valley Fest, il presidente Domenicali «Questa è una terra unica, dove passione e bellezza diventano il futuro»

514 0
514 0

Claudio Domenicali, presidente Motor Valley e ad Ducati: perché un luogo così esiste solo in Emilia-Romagna?

«Nella Motor Valley siamo capaci di creare sogni incredibilmente contemporanei perché ricchi di tecnologia. Qui c’è tanta storia, ma nessuno ha mai pensato di abbandonarsi alla nostalgia, guardiamo sempre al futuro. E poi la Motor Valley è anche uno stile di vita. Ci sono imprese bellissime, ma c’è anche uno spirito comune che lega le persone e le porta a stare bene insieme. È un territorio in perfetto equilibrio tra innovazione e identità, ingegno ed emozione, e i suoi prodotti ne sono uno splendido esempio. Non solo sono all’avanguardia, ma sono anche i più belli, oggetti di desiderio. È grazie a questa passione che vinceremo le sfide del futuro».

Stefano Bonaccini, Claudio Domenicali, Andrea Pontremoli.
Stefano Bonaccini, Claudio Domenicali, Andrea Pontremoli.

Quanto conta il Motor Valley Fest come simbolo e momento di ripartenza?

«Rappresenta la capacità del nostro territorio di fare rete e valorizzare a livello turistico e industriale gli asset disponibili, è un’opportunità di rilancio e di condivisione della passione per le due e quattro ruote. L’associazione Motor Valley esalta anche il prestigio e il valore delle Università, della cultura artistica ed enogastronomica del territorio. Siamo molto orgogliosi che l’edizione 2021 rientri nell’accordo per la valorizzazione del Made in Italy».

La Ducati ha risentito della pandemia?

«Ducati come molte realtà italiane ha subito nel 2020 un fermo produttivo di sette settimane, proprio nel periodo che rappresenta per un’azienda motociclistica il picco di stagione.L’azienda ha però saputo sfruttare al meglio il trend di recupero del mercato iniziato a giugno 2020, ottenendo un’eccellente seconda parte dell’anno con un secondo semestre da record. Quest’anno è iniziato altrettanto positivamente con un primo trimestre caratterizzato da un incremento delle vendite e un ottimo portfolio ordini».

Claudio Domenicali Ducati CEO

Leggi ora: tutti gli articoli sulla Motor Valley Fest

Ultima modifica: 28 giugno 2021