Motorvehicle University of Emilia-Romagna, per un futuro nei motori

264 0
264 0

Gli studenti italiani e internazionali con la passione per le due e le quattro ruote che visitano il Motor Show di Bologna hanno l’opportunità di conoscere e informarsi su un nuovo percorso di studi d’eccellenza destinato a formare i professionisti del mondo dei motori.

Motorvehicle University of Emilia-Romagna (MUNER) è presente presso il Padiglione 16, stand 13, per raccontare, attraverso la voce dei suoi studenti, i sei curricula delle lauree magistrali nate dalla collaborazione tra la Regione Emilia-Romagna, le Università di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia e Parma. E le aziende automotive più prestigiose a livello mondiale con sede nel territorio. Quali, Lamborghini, Dallara, Ducati, Ferrari, Haas F1 Team, HPE, Magneti Marelli, Maserati e Toro Rosso.

Gli studenti presenteranno l’attività svolta nei primi mesi delle lezioni delle due lauree magistrali Advanced Automotive Engineering (che a sua volta prevede cinque profili professionali diversi, ovvero Advanced Powertrain, Advanced Motorcycle Engineering, Advanced Sportscar Manufacturing, High Performance Car Design e Racing Car Design) e Advanced Automotive Electronic Engineering.

Si tratta, in totale, di sei percorsi di formazione di alto livello, utili per accedere a qualsiasi posizione lavorativa nelle principali aziende dell’automotive.
Accanto alle lezioni che hanno affrontato, ad esempio, materie come Industrial Robotics, Vehicle Conceptual Design e Motorcycle Vehicle Dynamics, sono state svolte visite nelle aziende e attività di laboratorio all’insegna del learning by doing.

Nel corso del mese di novembre è stato, infatti, avviato il primo laboratorio extracurriculare indirizzato a tutti gli studenti iscritti all’indirizzo di laurea specialistica in Automotive Advanced Engineering. Si tratta de Il Motore Ferrari, un corso con 23 ore di lezioni pratiche, tenute dagli ingegneri del cavallino, focalizzato su tutti gli aspetti dell’assemblaggio del motore. Tutte le lezioni hanno avuto luogo all’interno dello stabilimento Ferrari di Maranello.

I giovani talenti provenienti dall’Italia e dai Paesi dell’Unione Europea potranno ancora iscriversi alle lauree magistrali di MUNER attraverso i due portali:
http://www.aae.unimore.it/site/home.html
http://corsi.unibo.it/2cycle/AutomotiveElectronicEngineering/Pages/call-for-applications-20172018.aspx

Il termine per compilare le domande di ammissione alla laurea magistrale internazionale in Advanced Automotive Electronic Engineering è l’11 dicembre, mentre chi volesse iscriversi ai corsi di laurea magistrale in Advanced Automotive Engineering dovrà presentare la domanda entro il 22 dicembre.

Gli studenti potranno così accedere alla successiva fase di selezione che, secondo le modalitĂ  descritte dai due bandi, comporterĂ  un’accurata valutazione dei loro meriti attraverso un colloquio tecnico, linguistico e motivazionale.

I sei curricula di MUNER

A coloro che desiderano diventare ingegneri con una conoscenza approfondita nella progettazione e ingegnerizzazione dei più avanzati sistemi elettronici, informatici e di connettività, in un ambiente automotive, è riservato il corso in Advanced Automotive Electronic Engineering. Il 1° anno verrà svolto a Bologna, il 2° anno a Modena.

Il corso in Advanced Motorcycle Engineering è, invece, dedicato agli studenti che intendono diventare ingegneri con una conoscenza approfondita dei vari aspetti legati alla progettazione ed allo sviluppo di un motoveicolo ad alto contenuto tecnologico, con un focus sull’ingegneria elettronica e il design industriale.

Il corso in Advanced Powertrain è stato pensato per gli studenti che intendono sviluppare una conoscenza approfondita in sistemi di propulsione dei motori a combustione interna, ibridi ed elettrici, con attenzione alla loro ottimizzazione, al controllo e alla soluzione delle problematiche ambientali ed energetiche.
Chi desidera diventare un ingegnere esperto nella pianificazione, sviluppo, e gestione dei sistemi di produzione in ambito automotive, con un focus particolare sull’ingegneria di processo, la progettazione di impianti e sistemi industriali e sulle tecnologie digitali della Industry 4.0, può iscriversi al corso in Advanced Sportscar Manufacturing.

Il corso in High Performance Car Design si rivolge, invece, a tutti coloro che vogliono diventare ingegneri dotati di una conoscenza approfondita nella progettazione dell’architettura di veicoli stradali ad alte prestazioni, attraverso lo studio dei principali aspetti di disegno e progettazione, con un focus su dinamica del veicolo e NVH, comportamento dei materiali, tecnologia meccanica, aerodinamica, termofluidodinamica, controlli automatici, elettronica e sensori.

Chi intende operare come ingegnere esperto nello sviluppo dell’architettura di vetture da corsa, con un focus particolare sul calcolo strutturale con materiali leggeri, compositi, manifattura additiva, aerodinamica e dinamica del veicolo, si può iscrivere al corso in Racing Car Design.

 

 

Ultima modifica: 7 dicembre 2017