Honda festeggia i 25 anni di Type R e Fireblade – FOTO

1300 0
1300 0

Gli appassionati di veicoli sportivi certamente conoscono i nomi Typer R e Fireblade. Due appellativi che si riferiscono rispettivamente alle auto e alle moto più stradali più performanti del marchio Honda. Ebbene, entrambi questi nomi festeggiano quest’anno 25 anni di vita.

1992-2017: 25 ANNI DI TYPE R

La prima fu la NSX Type R, nel 1992, un’auto ispirata al mondo delle corse, con motore V6 3 litri da 280 cavalli. La modifica principale fatta al modello standard di NSX fu, oltre al propulsore, un alleggerimento complessivo ci quasi 120 chili. Per celebrare il nuovo corso, si utilizzò la tipica livrea delle monoposto di Formula 1 Honda, ossia il Championship White abbinato al rosso acceso simbolo del sole, ispirato alla bandiera giapponese.

Nel 1995 ecco arrivare la prima generazione di Integra Type R, disponibile solo in Giappone. Sotto il cofano pulsava un VTEC da 1,8 litri e 4 cilindri, in grado di erogare 200 cavalli di potenza: un depotenziamento che permise a un pubblico più ampio di accedere alle Type R.

La stessa logica venne adottata nel 1997 con la Honda Civic Type R, spinta dal noto motore B16 da 1.6 litri e oltre 100 cavalli di potenza, montato per la prima volta su una vettura di serie. Nel 1998 fu ancora la Integra a prendersi il blasone di Type R, con un VTEC da 1.8 litri e 190 cavalli.

La Accord Type R del 1999 segna il debutto della prima versione sportiva Honda a cinque porte. Dalla sua aveva telaio e sospensioni più rigidi e freni più potenti rispetto al modello standard.

Una nuova generazione di Integra Type R (solo mercato giapponese) arrivò nel 2001, assieme alla seconda serie di Civic Typer R, il primo modello Type R ad essere prodotto nello stabilimento di Swindon, in Inghilterra. Nel 2002 ritornò la NSX Type R, in una versione ultra sportiva ed estremamente rara.

Nel 2007 ecco arrivare la terza Civic, in due versioni: sedan a quattro porte con VTEC da 2 litri 4 cilindri e 225 cavalli (per il Giappone) e berlina cinque porte con lo stesso motore ma 201 cavalli (per l’Europa).

Facciamo un salto al 2015, anno della quarta generazione di Civic Type R: motore TURBO VTEC da 310 cavalli e un pacchetto esagerato di modifiche sportive. Questa Civic, durante il suo sviluppo, ha anche segnato un record al Nürburgring nella categoria di auto di serie a trazione anteriore.

Ed eccoci al 2017, con la nuovissima quinta versione della Civic Type R, di cui abbiamo ampiamente parlato in questi articoli:

Honda Civic Type R, emozioni da supercar a prezzo accessibile

Honda Civic Type R, supercar tascabile. Ecco come va

Honda Civic Type R 2017, la trazione anteriore più veloce del mondo

IL QUARTO DI SECOLO DELLE FIREBLADE

Fireblade è il nome con il quale vengono indicate le ammiraglie carenate a due ruote di Honda, che negli anni hanno conquistato migliaia di affezionati fan. Il tocco sportivo della pista traslato alla guida su strada è l’elemento essenziale che gli ha consentito di mietere successi di vendite per 25 anni.

La prima fu la CBR900RR Fireblade, prodotta fra il 1992 e il 1995: 893 cc, chassis leggerissimo e linee aggressive segnarono un nuovo capitolo nella produzione motociclistica.

Fra il 1996 e il 1999 ecco aumentare la cilindrata a 919 cc, con la CBR900RR Fireblade, abbinata a un ciclistica ancora più sofisticata. Stessa sigla (CBR900RR Fireblade) ma qualche cc in più (929 cc) per la versione 2000-2001, la prima con alimentazione a iniezione elettronica Honda PGM-FI.

Altro aumento di cilindrata nel 2002-2003, con la CBR900RR Fireblade da 954 cc. Forse una delle più amate per il suo carattere particolarmente cattivo su strada e in pista.

Dalla RC212V MotoGP nasce nel 2004 la CBR1000RR Fireblade, accessoriata con un pacchetto tecnologico fra i più avanzati al mondo e un motore da 998 cc e 172 cavalli. La sua carriera procede fino al 2007, con qualche ritocco.

Una rivoluzione arriva nel 2008 grazie alla CBR1000RR da 999 cc: un mezzo completamente nuovo in ogni più piccolo componente. Nel 2012 un accurato restyling cambia il volto della Fireblade, con linee più spigolose e nuovi cerchi a razze sdoppiate. La stessa versione viene aumentata di potenza nel 2014, passando da 172 a 181 cavalli.

Si arriva infine al 2017, con ancora la CBR1000RR da 999 cc, ma rivista nella maggior parte dei componenti, con un alleggerimento di 15 chili e un incremento di potenza che arriva fino a 192 cavalli.

Ultima modifica: 4 ottobre 2017

In questo articolo