Wave, i simulatori racing professionali italiani al CES

139 0
139 0

Inizia un anno intenso per Wave Italy, l’azienda di Maranello che sviluppa e produce simulatori di guida racing di alto livello – già presenti in molte “digital arena” in Italia e nel mondo, oltre nei Musei, Parchi e Store Ferrari e al Museo dell’Auto di Torino – oltre a periferiche di guida, pedaliere e volanti ad alte prestazioni per i Sim Racer più esigenti.

Dopo aver partecipato a numerose fiere di settore nel 2018, tra cui ADAC Sim Racing Expo al Nurburgring, EAS Amsterdam e IAPA Orlando – saloni delle tecnologie per intrattenimento e spettacolo – e alla Milan Games Week, al CES di Las Vegas Wave Italy inizia un anno molto intenso di programmi e di novità, che verranno presto annunciate ai media e al pubblico. Oltre ad un nuovo sviluppo commerciale in mercati esteri fondamentali. Quali appunto gli USA.

Wave ha anche lanciato la propria APP “Wave Experience” per dispositivi mobile che permette, anche in remoto, il controllo e la gestione totale del business svolto con i simulatori.

Il Sistema gestionale WAVE-EXPERIENCE è un’applicazione che permette un accurato controllo dell’utilizzo del simulatore. E’ programmato in modo che al momento della conferma della sessione di simulazione venga rilasciato al cliente un ticket con QR Code, anche via web, che indica orario e giorno in cui ci si deve presentare. Il QR Code viene mostrato all’operatore del simulatore. Che registra l’avvenuta sessione di simulazione.

L’assenza di un QR code o l’eventuale ripresentazione dello stesso, precludono l’attivazione della simulazione.
Si può anche passare facilmente, anche da remoto, da Modalità Clienti a Modalità Evento. Cambiando con un click i tempi della sessione di simulazione. Permette inoltre di controllare l’attività in tempo reale. E di effettuare analisi operative, revisioni delle prestazioni, e statistiche sul business.

Solo per Piloti e Sim Racers?

Sembra di no. E’ infatti venuto a trovarci anche Reginald Alfred “Reggie” Bush, famoso campione della NFL americana, running back dei Buffalo Bills. La sua concentrazione è massima anche quando tiene in mano un volante per guida ad alte prestazioni. Il grande sorriso di soddisfazione che ha fatto a fine sessione ci conferma come la simulazione ad alto livello sia oggi matura. Anche per un pubblico non esperto di cordoli.

Ultima modifica: 10 gennaio 2019

In questo articolo