Suzuki alla conquista della Luna con la tecnologia 4×4 Allgrip

600 0
600 0

Suzuki va alla conquista della Luna con la tecnologia 4×4 Allgrip. Questa sarà infatti la base su cui verrà costruito il veicolo che dovrà muoversi sulla superficie lunare per catturare immagini per il team Hakuto, l’unica squadra giapponese a partecipare al Google Lunar Xprize.

Si tratta di una competizione che mette in palio 20 milioni di dollari per il primo team privato capace di inviare un rover sulla Luna entro il 31 dicembre 2017. Il veicolo dovrà percorrere almeno 500 metri dal punto di allunaggio ed inviare sulla Terra video e immagini a alta definizione della superficie lunare.

Ad oggi sono rimaste in gara 5 squadre, fra queste Hakuto che gode del supporto tecnologico di Suzuki nel campo della riduzione del peso e della trazione integrale. La leggerezza è stata sin dal primo momento un obiettivo dei progettisti del Mooonraker.

Il primo prototipo pesava ben 10 kg, che sono diventati 7 dopo un primo lavoro di affinamento. Oggi, grazie al prezioso contributo dei tecnici di Suzuki, il rover è prossimo a raggiungere i 4 kg. Si tratta di un risultato eccezionale, che incide molto sul contenimento dei costi della missione: trasportare sulla Luna un chilo di carico in più comporterebbe un incremento delle spese di un milione di dollari.

Per affrontare un terreno impervio come quello della superficie lunare, ricoperta di regolite, la soluzione migliore è chiaramente la trazione integrale, tecnologia in cui Suzuki è leader mondiale con il sistema 4×4 ALLGRIP, presente sulla maggior parte dei suoi modelli di serie.

Ultima modifica: 20 aprile 2017