Mercedes lavora a un concept di auto anti incidenti

416 0
416 0

A pensare a un futuro con zero incidenti e mai più alcuna vittima della strada sembra di fantasticare su un’utopia irrealizzabile. Mercedes è invece convinta che sia possibile, grazie ai più aggiornati sistemi di guida autonoma e di sicurezza attiva. E lo vuole dimostrare con un nuovo concept di auto che presenterà nel corso del 2019.

Il nuovo veicolo studio, nome in codice Mercedes ESF, avrà un pacchetto di tecnologie di sicurezza all’avanguardia, come ad esempio un’intelligenza artificiale connessa in grado di migliorare in modo costante le proprie capacità di assistenza.

Questa notizia arriva direttamente dal capo della ricerca e sviluppo Mercedes Ola Kalennius (da maggio nuovo CEO Daimler) intervistato dal sito australiano Motoring: “Guida autonoma e assistenza al conducente”, dice il manager, “sono elementi in grado di ridurre gli i sinistri, perché praticamente tutti gli incidenti stradali sono causati da errori umani”. Una fiducia cieca, dunque, nei confronti delle macchine e della tecnologia, supportata da uno stato avanzato della ricerca.

L’intelligenza artificiale permetterà di raccogliere un numero considerevole di dati ambientali e di comportamenti di guida, imparando e migliorando le proprie prestazioni. Il concept di auto che servirà da esempio avrà anche dei sistemi di protezione degli occupanti di ultima generazione: in sostanza, se dovesse comunque verificarsi un incidente, le persone subiranno danni limitati.

Non sappiamo quando il prototipo verrà svelato. Probabilmente a settembre, al Salone di Francoforte, ma sono solo supposizioni della stampa di settore. Qualcosa del genere, però, era già stato fatto proprio dieci anni fa, sempre da Mercedes, con il concept Mercedes ESF del 2009 (nelle immagini): si trattava di una Classe S400 Hybrid accessoriata con un nutrito pacchetto di tecnologie dedicate alla sicurezza.

Ultima modifica: 29 gennaio 2019

In questo articolo