Kia UVO connect Phase II, novità per infotainment e connettività

352 0
352 0

Kia UVO connect, la connettività e la multimedialità compie passi avanti sui modelli 2020 del Marchio coreano. Nei prossimi mesi sarà introdotto sui modelli della gamma italiana ed europea.

Le funzionalità “Phase II” di UVO Connect offriranno vantaggi, come un calcolo più preciso dei tempi di trasferimento, l’assistenza per la navigazione “last-mile” e una gamma di funzioni volta a migliorare la connettività e la facilità di utilizzo, con la possibilità di accedervi sia tramite app UVO potenziata per smartphone, sia tramite i sistemi di infotainment della vettura.

Le parole, che potete ascoltare anche nel video di Pablo Martinez Masip, Chief Operating Officer Kia UVO Connected

I nostri sforzi sono diretti ad introdurre tecnologie che rendano la vita al volante più semplice e intuitiva per i nostri clienti. UVO Connect, già disponibile in gran parte sulla nostra gamma, è fondamentale e le nuove funzionalità di “Phase II”, rivelate oggi, renderanno i viaggi ancora più facili e sicuri”.

I primi modelli Kia in Europa che offriranno le funzionalità per auto connesse UVO “Phase II” saranno introdotti nel 2020, seguendo gli aggiornamenti previsti dall’introduzione dei model year, inclusa la quarta generazione del nuovo Kia Sorento.

Leggi anche: Kia Sorento 2021, dimensioni, novità, motori

Informazioni sul traffico più accurate
Una delle funzionalità di “Phase II” più utili, offerte sulle vetture dotate di UVO Connect, è sicuramente la “online navigation”. Questo servizio si basa sulla raccolta dati attraverso cloud in tempo reale, al fine di fornire informazioni sul traffico più dettagliate ed offrire ai clienti un quadro più preciso dei tempi di viaggio e dell’orario di arrivo previsto. La differenza rispetto ai sistemi di navigazione convenzionali è notevole, perché permette l’acquisizione dei dati in tempo reale.

Navigazione in realtà aumentata

Tra le tante nuove funzionalità spicca la “last mile navigation”. Questa nuova funzione è in grado di fornire precise indicazioni riguardo alla destinazione finale anche dopo aver parcheggiato e lasciato la propria auto. Questo rappresenta per i clienti di Kia un utile servizio nelle città dove i parcheggi sono ubicati ad una certa distanza da negozi, bar e ristoranti che si vogliono raggiungere.

Usufruire della “last mile navigation” è semplicissimo: se la destinazione che si vuole raggiungere si trova nell’intervallo tra 200 metri e 2 chilometri di distanza, una volta spenta l’auto, viene inviata una notifica push all’app UVO sullo smartphone. L’app si avvia e consente di accedere facilmente alla navigazione di Google Maps per completare il viaggio a piedi. In alternativa, gli utilizzatori possono attivare una funzione di “realtà aumentata”, “Guida AR”, che aprendo la fotocamera dello smartphone è in grado di completare l’immagine con la sovrimpressione delle frecce direzionali che ci guideranno durante il percorso.

Trasferimento di profili tra auto

I proprietari di automobili Kia potranno anche beneficiare della nuova funzione “User Profile Transfer” sull’app UVO. Questa consente di controllare e modificare le impostazioni del proprio veicolo direttamente dal proprio smartphone, comprese le preferenze di navigazione, radio e Bluetooth, in qualsiasi momento e luogo. Quando l’utente accede all’auto e avvia il motore, verrà automaticamente accolto con le proprie impostazioni preferite, risparmiando tempo che sarebbe normalmente necessario alla configurazione e rendendo ogni viaggio più piacevole.

Tale funzionalità consentirà inoltre ai proprietari di Kia di eseguire il backup delle preferenze UVO all’interno del veicolo tramite cloud e di trasferire le impostazioni da un veicolo all’altro. Questo sistema sarà particolarmente apprezzato da chi, nella quotidianità, è costretto a cambiare regolarmente diverse auto Kia dotate di UVO Connect, ad esempio i conducenti di flotte o i componenti di un nucleo famigliare con più di una Kia dotata di UVO Connect.

Gamma di funzionalità per migliorare la connettività e l’usabilità

Altre possibilità per il sistema UVO Connect “Phase II” di Kia prevedono una nuova funzione definita “Valet Parking Mode”. Si tratta di un sistema che consente ai clienti di monitorare il proprio veicolo da remoto quando viene usato da altri e permette anche di bloccare l’accesso ai dati personali, come i luoghi di navigazione. Inoltre, consente di visualizzare la posizione dell’auto, il tempo e la distanza di guida, nonché la velocità massima sull’app UVO, consentendo così il controllo del veicolo a distanza quando viene dato in uso a terzi.

Il sistema UVO Connect di “Phase II” si avvarrà anche di una gamma più ampia di fornitori di dati “best-in-class” per la funzione Kia Live Services, fornendo ai clienti informazioni più accurate. Invece di essere limitati a un solo fornitore di dati, Kia Live Services riunirà i dati di una serie di fornitori specializzati per informazioni sul traffico, disponibilità di parcheggio e costi, posizioni delle stazioni di rifornimento carburante e punti di ricarica per i veicoli elettrici con relativo prezzario, previsioni meteorologiche, ricerca di PDI online e informazioni sugli autovelox (i dati sulla posizione degli autovelox dipendono dal mercato).

Kia UVO connect Phase II 2

Leggi anche: Kia Picanto 2020, informazioni e caratteristiche

Ultima modifica: 16 giugno 2020

In questo articolo