BMW apre in Cina una nuova fabbrica di batterie per motori elettrici

1435 0
1435 0

Arrivano ulteriori passi avanti per BMW nel panorama della mobilità ibrida. Il marchio tedesco ha infatti annunciato l’apertura di una nuova fabbrica dedicata alla produzione di batterie per motori elettrici. L’impianto è stato inaugurato in Cina, a Shenyang, realizzato in collaborazione con il partner locale Brilliance China Automotive.

La nuova fabbrica di Shenyang andrà a servire il vicino polo di Dadong, dove Brilliance andrà a costruire le BMW Serie-5 Plug-in Hybrid destinate al mercato cinese.

Leggi anche: La mobilità elettrica BMW conquista anche i mari. Le sue batterie usate per le imbarcazioni elettriche

UNA STRATEGIA PER IL FUTURO ELETTRICO

Con questa mossa BMW si è resa la prima azienda automobilistica premium di auto elettriche ad avere una fabbrica di batterie in Cina, il mercato che si può definire attualmente come il più importante e remunerativo nel settore elettrico e ibrido.

Leggi anche: La Bmw cresce ancora, ora si punta su elettriche e ibride

Non solo: BMW procede con la propria strategia di elettrificazione, che prevede entro il 2025 almeno il 15-25% di modelli elettrici nella gamma. In quest’ottica, aprire linee di produzione interne di batterie – ne esistono già altre due in Germania e Stati Uniti, a Dingolfing e Spartanburg – significa ridurre notevolmente costi e sviluppare autonomamente nuove tecnologie.

Ultima modifica: 24 ottobre 2017