Targa Florio Classica 2018 dal 4 al 7 ottobre a Palermo

812 0
812 0

Significativa tappa della storia dell’automobilismo, la Targa Florio Classica, patrocinata ACI Storico,rievoca la corsa più leggendaria del mondo, alla sua 102esima edizione,  connubio di tradizione, cultura ed emozioni forti, distinguendosi per la straordinaria qualità dei luoghi toccati e delle località proposte.

Proseguono le domande di iscrizione all’edizione 2018 della Targa Florio Classica, ultima prova del Campionato Italiano Grandi Eventi, con circa 150 equipaggi iscritti ad oggi, compresi quelli del Ferrari Tribute to Targa Florio, uno degli eventi ufficiali della Casa del Cavallino rampante, che coinvolge i clienti di vetture di ogni tempo a partecipare all’impegnativa gara siciliana. Oltre agli equipaggi italiani, si annoverano numerose iscrizioni di equipaggi dai 5 continenti, come Spagnoli e Inglesi, seguiti dai team SvizzeriTedeschi e Olandesi, ma anche del Nord e Sud America, rispettivamente Stati Uniti e Argentina, senza dimenticare presenze Asiatiche (Giappone e Hong Kong), Sud Africane e Australiane, per un evento che è stato ed è oggi famoso in tutto il mondo.

Tra le vetture più significative iscritte alla Targa Florio Classica una Lancia Lambda del 1927, la più anziana delle vetture iscritte, settima di nove serie del modello di alta gamma considerato uno dei due capolavori di Vincenzo Lancia; una delle Alfa Romeo più iconiche degli anni ’30, l’Alfa Romeo Gran Sport 6C; l’Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport “Testa Fissa” del 1930, vincitrice al Concorso di Eleganza Poltu Quatu Classic, in Costa Smeralda; infine la Ferrari 166 MM del 1949, titolata alla Mille Miglia, dopo la vittoria della coppia Clemente Biondetti/Giuseppe Navona.

Nell’anno di commemorazione dei trent’anni dalla scomparsa della Volpe Argentata, il pilota Piero Taruffi vincitore tra le altre dell’edizione 1954 della Targa Florio su Lancia 3300, la figlia Prisca, che alterna l’attività di giornalista a quella di pilota, parteciperà alla Targa Florio Classica 2018,  navigata da Mariella Tomasello, a bordo di una Giulietta Spider del 1961.

La città di Palermo, capitale italiana della cultura nel 2018, sarà il fulcro del percorso, che toccherà i luoghi storici e più suggestivi della Sicilia, da sempre tratto distintivo della “Cursa” con il Quartier Generale della Targa sito al Museo Storico dei Motori e dei Meccanismi, da sempre partner attivo dell’evento Targa Florio.

Il programma prevede mercoledì 3 ottobre la Conferenza Stampa alle 11.30 al Palazzo Chiaramonte Steri, sede del Rettorato dell’Università degli Studi di Palermo in Piazza Marina.

Targa Florio Classica 2018, il programma

Giovedì 4 ottobre la Cerimonia di partenza prenderà il via alle 18.30 dalla centralissima Piazza Verdi dove verrà allestito il Targa Florio Village: un vero e proprio spazio espositivo che farà da contorno alla magia e alle emozioni della Targa Florio.

Venerdì 5 ottobre la carovana si sposterà da Palermo verso la zona litoranea della provincia trapanese ripercorrendo al contrario lo storico percorso di Garibaldi fino a giungere a Marsala, dove è prevista una pausa alle rinomate Cantine Florio. Il ritorno, in direzione di Palermo, attraversando le storiche saline che nel mese di ottobre raggiungono il loro massimo splendore.

Sabato 6 ottobre la Targa solcherà le mitiche strade del parco delle Madonie, ripercorrendo l’omonimo circuito, che più hanno reso celebre la gara, a partire dalla sosta a Floriopoli, località delle storiche tribune e dei vecchi box, passando dal comune di Cerda, dall’antica roccaforte di Caltavuturo, Petralia, pausa a Castelbuono (splendido Chiostro di S.Francesco) e le tappe di  ritorno, toccando altri centri indimenticabili come la “perla del Tirreno”, Cefalù con la sua Piazza del Duomo, Santuario Unesco.  A seguire una tappa a Termini Imerese e rientro a Palermo.

Domenica 7 ottobre la gara si snoderà nei dintorni di Palermo: dopo la prova cronometrata ospitata dall’Università degli Studi di Palermo si svolgerà la prova di Media nella zona di Monreale e la rievocazione del Circuito della Favorita (valido per la Targa Florio dal 1937 al 1940) fino al rientro nel cuore di Palermo, con la premiazione alle ore 15.30 presso il “Teatro Al Massimo”.

Ultima modifica: 1 ottobre 2018