Rolls-Royce Phantom, ecco la nuova generazione della lussuosa auto

1311 0
1311 0

È finalmente stata presentata la nuova Rolls-Royce Phantom, ottava generazione di un mito del lusso a quattro ruote. Un modello importante nel panorama dei motori d’alta gamma, atteso con curiosità da diverso tempo, sia da parte del pubblico che della critica.

Leggi anche: Nuova Rolls-Royce Phantom, due immagini in anteprima

TECNOLOGIA

Per realizzare la nuova Phantom, Rolls-Royce ha scelto di non seguire i trend di produzione rintracciabili in aziende concorrenti. Al posto di utilizzare piattaforme modulari (comode in termini di abbattimento dei costi) in condivisione con altri marchi, ha infatti preferito sviluppare una cosiddetta “Architettura del Lusso”, una piattaforma ad hoc in alluminio che permette di mantenere una continuità stilistica con i canoni estetici del brand, restituendo leggerezza e più rigidità. Questa innovazione sarà utilizzata per ogni nuova Rolls-Royce nel futuro. Anche il telaio è stato aggiornato, con sospensioni pneumatiche autolivellanti, regolate elettronicamente in modo proattivo. Il sistema di controllo, infatti, adegua autonomamente gli ammortizzatori in base alla condizioni di guida, all’utilizzo dei pedali e alle informazioni che provengono dalle telecamere che monitorano l’ambiente circostante.

Leggi anche: The Great Eight Phantoms, Rolls-Royce celebra la sua storica ammiraglia

Sotto il cofano è alloggiato un possente motore V12 con due turbocompressori, da 6,75 litri, completamente inedito, mai visto prima in casa Rolls-Royce. La sua costruzione si è basata sull’esigenza di rendere la nuova Phantom l’auto più silenziosa del mondo. Un obiettivo ricercato anche attraverso tutta una serie di dettagli (doppi vetri, materiali isolanti, doppia pelle, ecc…) che toccano l’abitacolo. Tornando al propulsore, la Phantom ha un’uscita di coppia a bassi regimi di 900 Nm (a 1.700 giri/min) con una potenza massima di 563 cavalli. Il cambio è a 8 marce, regolato con un sistema di trasmissione a guida satellitare (Satellite Aided Transmission, SAT), che permette di trovarsi pronti in ogni tipo di condizione stradale.

ESTETICA E LUSSO

L’aspetto della nuova Phantom conferma le attese, mantenendo la tradizione estetica del marchio, ma restituendo al contempo un risultato inedito. Risalta in particolare la presenza di pochissimi giunti visibili fra i pannelli della carrozzeria: sembra sia stata fatta in un unico blocco. Emerge inoltre la nuova griglia, rivisitata e posizionata più in alto rispetto alla Phantom VII. È stata inoltre integrata nella carrozzeria, per la prima volta, fungendo da fulcro per tutte le linee che attraversano il veicolo. Gli interni sono ovviamente un ricco mix di lusso, tecnologia e comfort.

Ultima modifica: 31 luglio 2017

In questo articolo