Museo Lamborghini da record: già superate le visite del 2016

827 0
827 0

In soli otto mesi, il Museo Lamborghini ha già superato il numero di visitatori dell’interno 2016. Lo scorso anno erano stati 68.000 gli appassionati arrivati a Sant’Agata. Alla fine di agosto, questa cifra è già stata superata per un anno che si preannuncia da record.

Il restyling del complesso espositivo, la collezione Lamborghini e la mostra dedicata a Senna, visibile fino al 9 ottobre, sono fra i segreti di questo successo. Già nel 2016, dopo il completo rinnovamento del Museo, i visitatori erano aumentati del 30% rispetto al 2015.

Questo risultato dà evidenza di una continua crescita dell’attrattività del marchio del Toro tra appassionati e curiosi dal mondo intero. Il Museo è diviso in due sezioni. La prima è dedicata ai modelli storici con Miura e Countach in testa, fino a quelli più recenti, insieme ad alcuni prototipi e concept, tra cui l’Urus, che anticipa le forme del prossimo Super Suv Lamborghini in arrivo nel 2018.

L’altra sezione è dedicata alle mostre a tema. Proposta quest’anno quella sulla vita e i successi di Ayrton Senna, documentati dalle foto di Ercole Colombo. Per la prima volta sono anche esposte tutte le monoposto con cui il pilota brasiliano corse, dall’esordio alla sua tragica scomparsa.

Tra le vetture presenti in mostra anche la MP4/8 bianca, identica a quella del test dell’Estoril del 1993. Quella monoposto montava un motore Lamborghini che entusiasmò Senna. Il pilota chiese perfino di poter terminare la stagione con quel motore in vista del Mondiale 1994. Il destino volle che l’accordo non venisse raggiunto.

Ultima modifica: 4 settembre 2017