Lamborghini Espada popstar a Londra sulla mitica Abbey Road

756 0
756 0

Lamborghini Espada popstar a Londra sulla mitica Abbey Road. Proprio così delle celebrazioni per i 50 anni dell’iconico Toro di Sant’Agata Bolognese, la Casa ha portato a Londra l’Espada Serie III, telaio #9090, del 1976, di proprietà del suo Museo di Sant’Agata Bolognese.

Espada e Islero, il tour celebrativo in Italia

Prima tappa del viaggio londinese è stata Pall Mall. Ovvero  la storica sede del RAC, il Royal Automobile Club, fondato nel 1897 e considerato la culla dell’automobilismo inglese. L’Espada, in previsione della cena organizzata dal RAC per festeggiarne i 50 anni, è stata esposta nella mitica “Rotunda”, l’androne del Club dove sono state esibite le vetture più importanti nella storia.

Film Emotions, le Lamborghini al cinema: la Walk of Fame delle supercar

Da Pall Mall l’Espada ha poi raggiunto la mitica Abbey Road, dove al civico 3, nell’agosto di 50 anni fa, veniva incisa l’intramontabile canzone “Hey Jude” dei Beatles presso i famosi Abbey Studios, tra i luoghi simbolo di Londra. E tra le destinazioni più visitate dai turisti. In citazione della copertina dell’album, l’Espada è stata immortalata sulle strisce pedonali della via. Situate proprio di fronte agli studi di registrazione.

L’Espada è il primo modello di serie a quattro posti della storia di Lamborghini. E una delle vetture storiche prodotte nel maggior numero di esemplari, con 1.226 vetture realizzate nel corso dei 10 anni di produzione. La linea particolare dell’Espada, bassissima (poco meno di 1,20 metri di altezza), ma malgrado questo estremamente spaziosa, è frutto di un disegno di Marcello Gandini per la Carrozzeria Bertone.

Il V12 fino a 350 cavalli

L’Espada è stata prodotta in 3 serie. La Serie I (fino al Gennaio del 1970) in 176 unità. La Serie II (fino al 1972) in 578 unità. E la finale Serie III (fino al 1978) in 472 unità.

Adotta, posizionato in modo longitudinale anteriore, il motore V12 di 4.0 litri (3.929 cc) con doppio albero a camme in testa da 325-350 CV, a seconda della serie e della specifica, alimentato da 6 carburatori Weber doppio corpo. Che le permette di raggiungere una velocità massima di circa 245 km/h. E’ stata la prima Lambo, a richiesta, con il cambio automatico.

 

Ultima modifica: 18 ottobre 2018

In questo articolo