fiat: panda un modello sempre presente

2410 0
2410 0

Fiat Panda è un’automobile super utilitaria, prodotta dalla nota causa automobilistica torinese. Vediamo storia, caratteristiche e nuovi modelli Panda.

Fiat Panda è certamente un autoveicolo che rappresenta una delle icone storiche prodotte dal marchio torinese. Il primo modello di Fiat Panda fu prodotto nel 1980; il veicolo fu disegnato dal grande Giorgetto Gugiaro. La seconda serie di Fiat Panda fu prodotta vent’anni più tardi, nel 2003 e questa seconda serie di Panda, fu disegnata da Giuliano Biasio per Bertone. La terza serie di Fiat Panda, fu invece prodotta a partire dall’anno 2013; il modello fu disegnato dal centro stile Fiat.

La prima serie di Fiat Panda, come detto precedentemente fu prodotta a partire dal 1980; il modello disegnato da Giorgetto Gugiaro, andò ad inserirsi tra i modelli di Fiat 126 e Fiat 127. Dalla Fiat 126, il primo modello di Fiat Panda ereditò il motore bicilindrico raffreddato ad aria; dal modello di Fiat 127, Fiat Panda prese invece il quattro cilindri da 903 cm3. Nell’anno 1983, Fiat commercializzò il modello versione Panda S; quest’ultima fu dotata con Panda 30 e Panda 45 di allestimenti decisamente più eleganti; vi era inoltre la suggestiva opzione della verniciatura grigio metallizzata. Panda 30S e 45S furono dotate delle stesse motorizzazioni e furono migliorate negli interni; inoltre furono dotate di una nuova griglia esterna.

Le vendite di Fiat Panda, al termine della produzione della seconda generazione di questo autoveicolo, furono moltissime; Fiat Panda, riuscì a vendere, prima della produzione della terza serie, più di 6 milioni e mezzo di autovetture.

Fiat Panda storia

Fiat Panda, a partire dalla prima linea, nata nel 1980, ha certamente fatto la storia delle automobili utilitarie italiane. Dopo i modelli Panda S30 e Panda S45, nell’anno 1986, questo veicolo subì un restyling; oltre allo stile rinnovato, Fiat Panda, fu dotata di un nuovo motore diesel e di un nuovo retrotreno, con sospensioni ereditate dal modello Autobianchi Y10; per questo motivo Fiat Panda, assunse la denominazione di 141A. Questo restyling di Fiat Panda, rimase in produzione fino alla realizzazione del modello di Fiat Panda successivo; fu necessario attendere il modello successivo, sino all’anno 2003.

La prima serie di Fiat Panda, fu il primo mezzo utilitario prodotto da Fiat ad avere tre porte. La seconda serie di Fiat Panda, fu prodotta a partire dall’anno 2003, mantenendo le caratteristiche di una piccola utilitaria, esattamente come Fiat Panda prima serie. Ovviamente con la seconda serie di Fiat Panda, i volumi cambiarono notevolmente. L’automobile diventò una sorta di piccolo mono volume. Oltre al modello principale della seconda serie, vennero creati anche il modello sportivo 100 HP e le versioni bifuel a GPL e natural power a gas metano.

La seconda serie di Fiat Panda, ebbe anche un modello fuori strada come la 4×4 e la cross. La produzione di Fiat Panda, venne poi spostata in Polonia. La seconda serie rimase in commercio e fu prodotta fino all’anno 2012. La terza serie di Fiat Panda, fu presentata nel 2011; essa sostituì la seconda serie, nel febbraio dell’anno 2012. Con la terza serie, Fiat Panda, tornò ad adottare un motore bicilindrico, esattamente come per la prima serie. Nella fattispecie si trattava del nuovo motore Twin Air; la produzione tornò in Italia, con il progetto Fabbrica Italia Pomigliano, presso lo stabilimento di Pomigliano d’Arco, nella provincia di Napoli.

Fiat Panda caratteristiche

Per quanto riguarda le caratteristiche di Fiat Panda, la prima serie disegnata da Giorgetto Gugiaro, fu la prima vettura caratterizzata da un lunghezza inferiore ai quattro metri ad essere dotata di un motorizzazione diesel e allo stesso tempo a disporre di trazione integrale. La motorizzazione diesel, fu adotta per Fiat Panda a partire dall’anno 1986, mentre la trazione integrale era già montata sulla Fiat Panda, a partire dall’anno 1983.

Altra caratteristica importante della prima serie di Fiat Panda, è che si tratta del primo autoveicolo ad essere commercializzato con un’alimentazione elettrica; il primo modello elettrico fu proprio Fiat Panda Elettra del 1990.

Fiat Panda è stata inoltre la prima city car ad aggiudicarsi il prestigioso premio Auto dell’anno. Questo premio fu ottenuto nell’anno 2004. Fu inoltre anche la prima city car ad aver raggiunto il campo base dell’Everest, all’incredibile altitudine di 5.200 metri. Ovviamente si trattava di un modello di Fiat 4X4.

Per quanto riguarda la terza serie di Fiat Panda, sono particolarmente interessanti i modelli di Fiat Panda 4X4 prodotti a partire dal 2012 e  i modelli Cross, prodotti a partire dall’anno 2014.

Fiat Panda nuovi modelli

Per quanto riguarda i nuovi modelli di Fiat Panda, per l’anno 2018 è stata confermata la terza generazione di Fiat Panda, dato il notevole successo dell’autoveicolo in questi ultimi anni. Fiat Panda è ad oggi l’utilitaria più venduta in Italia; probabilmente Fiat Panda subirà un piccolo restyling. Si tratterà sostanzialmente di un piccolo face lift; le piccole modifiche andranno ad interessare principalmente i gruppi ottici.

Vi sarà inoltre un importante aggiornamento dei sistemi tecnologici, con particolare attenzione all’infotainment. Purtroppo, un dato non positivo è che, come annunciato da Sergio Marchionne, in futuro Fiat Panda non sarà più prodotta in Italia, nello stabilimento di Pomigliano. La produzione di Fiat Panda, lascerà l’Italia a partire dal 2019-2020. Probabilmente la produzione di Fiat Panda, sarà nuovamente trasferita in Polonia. La sensazione è che la nuova Fiat Panda andrà notevolmente ad assomigliare stilisticamente a Fiat Mobi, il cross over compatto che l’azienda torinese sta commercializzando sul mercato brasiliano. Esattamente come avvenne per la Uno, si pensa infatti che, anche per la Panda del prossimo futuro, si riprenderanno i dettami estetici da un modello pensato per il mercato sudamericano, cambiandone alcuni aspetti stilistici, per adattarsi ad un gusto più europeo. Staremo a vedere quella che sarà la nuova impronta stilistica che caratterizzerà i nuovi modelli di Fiat Panda che verranno prodotti a partire dal prossimo anno. Per ora, il modello di Fiat Panda di terza generazione, subirà semplicemente un piccolo restyling stilistico e sarà disponibile, oltre che per il modello standard, anche nelle versioni 4X4 e cross.

Fiat Panda con molta probabilità rimarrà sempre e comunque un evergreen della nota casa automobilistica torinese. Il piccolo restyling che subirà la terza generazione di Fiat Panda, con molta probabilità renderà il veicolo ancora meno spigoloso.

Ultima modifica: 3 aprile 2018