ZTL, il cartello ‘varco attivo’ non si userà più

135 0
135 0

Le nuove linee guide del ministero delle infrastrutture e dei Trasporti, rese note di recente, hanno fatto emergere un cambiamento sostanziale sulla dicitura dei cartelli d’ingresso alle zone a traffico limitato. La scritta “Varco attivo”, poco chiara, soprattutto agli automobilisti stranieri che circolano nelle nostre città, verrà modificata in “Ztl attiva” e sarà anche in inglese nelle zone più turistiche. Prevista anche una segnaletica orizzontale per dare maggiore risalto e l’indicazione delle zone controllate da telecamere.

Addio al cartello “Varco attivo” nelle Ztl italiane

Il cartello “Varco attivo” è uno dei segnali più discussi tra quelli che si trovano sulle strade italiane. Per nulla chiaro, soprattutto per gli automobilisti stranieri, è posto all’ingresso delle zone a traffico limitato di città e paesi italiani. Le nuove linee guida del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti hanno disposto che su questi cartelli ci sia la scritta “Ztl attiva”, più chiara della precedente. La scelta è stata fatta per prevenire qualsivoglia cattiva interpretazione del cartello, dal momento che in italiano “varco” vuol dire “passaggio” e quindi “varco attivo” poteva lasciar presupporre un tratto di strada transitabile e non uno vietato. Per quanto riguarda le multe emesse con l’attuale dicitura “varco attivo”, proprio a rimarcare quanto fossero ambigue, ci sono anche le sentenze di alcuni giudici di pace hanno cancellato le contravvenzioni.

Sui cartelli ci sarà la dicitura “Ztl attiva”

La nuova dicitura sui cartelli posti all’ingresso delle zone a traffico limitato sarà “Ztl attiva”, più chiara e di più semplice interpretazione. Dal ministero hanno specificato anche che, nelle zone a vocazione turistica elevata, questi cartelli debbano essere scritti anche in lingua inglese, con “Ztl open” quando l’accesso è libero e “Ztl closed” quando è attivo il divieto. Nuove diciture che aiuteranno gli automobilisti stranieri a districarsi meglio tra le strade con circolazione limitata.

Segnaletica orizzontale e segnalazione delle telecamere nelle zone Ztl

Non solo il cambio di dicitura sui cartelli delle Ztl: le nuove direttive parlano anche di nuova segnaletica orizzontale ben visibile sulla strada e della conferma per la segnaletica verticale composta da cartello con simbolo Ztl e il pannello integrativo con la segnalazione degli orari, dei giorni e dei periodi dell’anno in cui la zona a traffico limitato è attiva e per quali veicoli vale il divieto. Sarà inoltre obbligatorio segnalare l’eventuale presenza di telecamere a vigilare sugli ingressi con un’ulteriore dicitura indicante “Controllo elettronico Ztl”.

Ultima modifica: 26 luglio 2019