Volvo e NVIDIA, un computer di bordo abillitato all’AI

242 0
242 0

Volvo e NVIDIA uniscono le forze per sviluppare un avanzato computer di bordo abilitato all’Artificial Intelligence per la prossima generazione di automobili. Il nucleo elaborativo del microprocessore sarà basato sulla tecnologia DRIVE AGX Xavier di NVIDIA. Consentirà a Volvo di implementare una piattaforma informatica avanzata per le sue nuove vetture basate sulla sua Architettura di Prodotto Scalabile 2 (SPA 2) per veicoli, di prossima adozione.

La prima automobile dotata del nuovo computer di bordo verrà introdotta all’inizio del prossimo decennio. L’anno scorso, le due aziende hanno avviato un progetto congiunto per lo sviluppo di sistemi avanzati e di software per vetture con funzioni di guida autonoma.

La nuova piattaforma informatica sfrutterà i progressi fatti da NVIDIA nell’ambito della AI. Questo consentirà a Volvo di fare notevoli passi avanti nell’implementazione di sistemi di supporto alla guida avanzati, di tecnologie per la gestione dei consumi energetici e di opzioni di personalizzazione a bordo auto.

Grazie all’aggiunta di avanzate funzionalità di percezione a 360° e di un sistema di monitoraggio del conducente, il nuovo computer di bordo sosterrà Volvo nei suoi sforzi volti all’introduzione di vetture con guida autonoma completa e sicura al tempo stesso. L’architettura SPA 2 sfrutta i vantaggi insiti nell’architettura modulare SPA aggiungendovi tecnologie di prossima generazione. Le aree coinvolte sono l’elettrificazione, la connettività e la guida autonoma.

Ultima modifica: 10 ottobre 2018