Volkswagen: aumenta fino a 16 impianti la produzione elettrica

309 0
309 0

L’azienda Volkswagen sta notevolmente aumentando la sua produzione di auto elettriche; vediamo come l’azienda sta organizzando la filiera produttiva.

La celebre casa di produzione automobilistica tedesca è pronta a far partire la propria rivoluzione elettrica. I progetti del gruppo Volkswagen sono noti da tempo; tuttavia recentemente l’azienda ha pubblicamente comunicato attraverso dichiarazioni ufficiali dello staff dirigenziale, che l’intenzione è quella di voler puntare moltissimo, nel prossimo futuro sul settore delle automobili elettriche. Entro l’anno 2022, la casa di produzione automobilistica di Wolfsburg aprirà sedici nuovi stabilimenti, espressamente dedicati alla produzione di automobili elettriche.

Si tratta certamente di un progetto che mette in campo una forza produttiva enorme, per un settore in forte crescita, come appunto quello delle automobili a zero emissioni. Senza dubbio le automobili elettriche che circolano nel mondo, sono ancora un numero esiguo, se paragonato alle automobili alimentate a diesel e benzina. Il gruppo tedesco non vuole tuttavia farsi trovare impreparato nei confronti di un settore in forte crescita, che nei prossimi anni andrà certamente ad aumentare notevolmente la richiesta sul mercato.

Il settore delle automobili elettriche diventa dunque un punto fondamentale per la strategia del gruppo Volkswagen. Oggi l’azienda ha a disposizione tre fabbriche, per lo sviluppo e la costruzione dei veicoli appartenenti alla gamma elettrica Volkswagen. Si tratta certamente di un numero particolarmente ristretto di stabilimenti di produzione, se pensiamo a quelli che invece sono dedicati alla produzione di automobili di tipologia tradizionale. Gli stabilimenti di produzioni di automobili elettriche, per quanto riguarda Volkswagen, sono destinati a crescere notevolmente, da qui al 2022.

L’iniziativa

Complessivamente gli stabilimenti che Volkswagen aprirà nei prossimi anni e dedicherà completamente alla produzione di automobili elettriche, saranno sedici. Si tratta senza dubbio di un grandissimo numero, se si pensa agli standard produttivi attuali di auto green. Il 2022 può sembrare lontano, ma a pensarci bene, 4 anni sono decisamente pochi per aprire così tanti stabilimenti produttivi. Il CEO del Gruppo VW Matthias Muller, ha recentemente dichiarato che entro il termine dei prossimi due anni, andranno ad aggiungersi, agli stabilimenti che già oggi producono auto elettriche per Volkswagen, altri nove nuovi impianti.

Addirittura l’azienda è arrivata ad affermare che a partire dall’anno 2019, vi saranno un nuovo modello elettrico ogni mese. Si tratta senza dubbio di una scelta che potrebbe notevolmente trasformare l’attuale parco auto del gruppo Volkswagen; questo, almeno per quanto riguarda i propulsori che verranno impiegati. Per garantire il supporto necessario all’azienda, per iniziare questa fase di sviluppo produttivo, Volkswagen ha già sottoscritto delle importanti partnership con alcuni professionisti nella produzione di batterie sia nel vecchio continente che in Cina.

L’investimento da parte del gruppo per la sottoscrizione della partnership è molto importante; si parla di ben 20 miliardi di Euro investiti da Volkswagen, per chiudere accordi bilaterali, con aziende specializzate nella produzione di batterie al litio. Grazie agli investimenti sostenuti dal gruppo Volkswagen, l’azienda sarà in grado in questo modo di garantirsi gli approvvigionamenti costanti di questi prodotti, indispensabili nella produzione di automobili elettriche.

Finalità

Il mercato delle batterie elettriche, crescerà notevolmente nei prossimi anni a venire. Per questa ragione le case di produzione automobilistica che non si adegueranno per tempo alla rivoluzione del mercato delle auto green, rischieranno di rimanere a bocca asciutta; andrà infatti considerato il fatto che le capacità produttive da parte delle aziende del settore delle batterie elettriche, sono ad oggi tendenzialmente limitate, se paragonate alla globalità del mercato automobilistico. Volkswagen si è quindi mossa per tempo. Grazie a questi importanti investimenti e a questo progetto, entro l’anno 2025, l’azienda tedesca sarà certamente in grado di contare su 80 nuovi modelli di auto elettriche, senza tuttavia trascurare la motorizzazione tradizionale.

Volkswagen sta quindi sostenendo investimenti decisamente importanti, per dare in futuro risposte concrete alla mobilità di domani; tutto questo, senza andare a trascurare le tecnologie e i modelli di vetture tradizionali, alimentate a benzina o diesel; questi veicoli continueranno certamente a ricoprire un ruolo comunque importante nei prossimi decenni. Gli investimenti di Volkswagen che riguarderanno i veicoli tradizionali, saranno quantificabili in circa 20 miliardi di euro; la cifra relativa a questi investimenti, raggiungerà l’importante importo di 90 miliardi di euro, nel corso dei prossimi 5 anni.

Le finalità di queste importanti risorse, destinate al mercato delle automobili a zero emissioni (in forte crescita nei prossimi anni), senza trascurare la produzione dei veicoli ad alimentazioni tradizionali, sono certamente quelle di cavalcare da protagonisti lo sviluppo della nuova mobilità del futuro; questo pur continuando ad investire sul segmento di mercato relativo alle automobili tradizionali, che certamente continuerà nei prossimi anni ad alimentare fortemente il mercato internazionale.

Lo scopo

Volkswagen si è assicurata in questi mesi 20 miliardi di euro di forniture di batterie elettriche che andranno ad alimentare i nuovi motori della automobili green, prodotte in un prossimo futuro dalla casa di produzione tedesca. In questo modo lo storico brand teutonico ha notevolmente aumentato la pressione sul mercato nei confronti di Tesla; quest’ultima è alle prese negli ultimi mesi con importanti problematiche che riguardano i ritardi nella produzione del nuovo ed atteso Model 3.

Volkswagen è oggi una delle più grandi case di produzione automobilistiche al mondo; per questa ragione, essa intende prendersi quella fetta di mercato che gli spetta, nella nuova mobilità sostenibile, che da oggi a un futuro non lontano, rappresenterà forse il business più importante ed innovativo del mercato automobilistico. Per questa ragione, Volkswagen attrezzerà nuovi 16 impianti per la produzione su larga scala, solamente di modelli di autoveicoli alimentati da motori a batteria elettrica ricaricabile. Oggi Volkswagen dispone solamente di tre impianti produttivi, esclusivamente dedicati alla produzione di automobili green.

E’ previsto in questo 2018, un importante accordo tra la casa di produzione tedesca e il Nord America. Le previsioni di Volkswagen, sono quelle di ottimizzare un acquisto di batterie elettriche, per un importo che sfiorerà l’incredibile cifra di 50 miliardi di Euro. Tra i futuri fornitori ufficiali di Volkswagen, vi è l’importante azienda cinese CATL.

I piani di sviluppo dell’elettrico da parte di Volkswagen, si confrontano certamente con quelli che sono stati gli obblighi di acquisto di batterie elettriche, effettuati da Tesla lo scorso anno, dell’importo di 17 miliardi di dollari di investimento.

Ultima modifica: 11 aprile 2018