Trofeo Foresti una gara imperdibile per gli amanti delle auto d’epoca

84 0
84 0

L’ultima edizione della gara di auto storiche, denominata Trofeo Foresti, si è svolta a Pralboino, in provincia di Brescia, dal 17 al 18 marzo del 2018.

La storia della corsa

Il prestigioso Trofeo Foresti è giunto nel 2018 alla sua quarta edizione.

Il nome lo deve al suo fondatore e collezionista di auto d’epoca, Guido Foresti, accompagnato in quest’avventura dalla moglie Elda, entrambi di Pralboino e benefattori della cittadina.

La passione di Guido nasce dall’amicizia con un pilota di auto d’epoca, Bruno Ferrari, e dall’attrazione per motori e linee antiche che lo avvicinavano da tempo alle Mille Miglia e al Gran Premio Nuvolari, tanto che lui stesso si mise alla guida di una vecchia e prestigiosa Bugatti del 1927.

Da queste esperienze nasce l’idea di fondare una gara anche nella sua Pralboino e di costruire un piccolo impero del collezionismo automobilistico che avrebbe donato, insieme ad altri lasciti, alla stessa cittadina.

Come allora, anche oggi il Regolamento del Trofeo viene aggiornato annualmente: per l’anno 2018 era prevista l’ammissione delle sole “vetture dalle origini al 1971; eventuali vetture/equipaggi di particolare interesse (anche posteriori al periodo indicato) potranno essere accettate ad insindacabile giudizio dell’Organizzatore”.

È così che si sono presentate auto costruite fin dal 1904 e molte sportive degli anni Trenta e Cinquanta, e superando il numero di oltre cento esemplari con relativo equipaggio.

Tutte hanno gareggiato su un percorso di 263,090 chilometri affrontandolo in più tappe, ciascuna misurata in base al tempo e agli ostacoli da superare, quindi alle penalità maturate.

La gara da sempre si svolge in due giornate in cui si alternano prove cronometrate di elevata difficoltà tecnica e pause di poche ore per un giusto e meritato riposo dei piloti.

qualche classifica

Le auto in gara quest’anno erano di modelli molto prestigiosi: per citarne alcuni, ecco i primi 10 classificati e l’equipaggio che li ha guidati:

  • 1) Fiat 508 Balilla S, driver Vesco Andrea e Guerini Andrea;
  • 2) Lancia Lambda Spider, driver Belometti Andrea e Vavassori Doriano;
  • 3) Lancia Aprilia, driver Turelli Lorenzo e Turelli Mario;
  • 4) Fiat 508 Balilla S, driver Riboldi Alberto e Sabbadini Paolo;
  • 5) Alfa Romeo Giulietta Sprint, driver Bonetti Attilio e Bonetti Benedetta;
  • 6) Lancia Lambda Spider, driver Gamberini Alessandro e Cavali Arturo;
  • 7) MG TB, driver Grumelli Pietro e Bona Cristina;
  • 8) Lancia Aprilia, driver Cavalleri Tiberio e Meini Cristina;
  • 9) Lancia Aprilia, driver Sala Ezio e Cioffi Gianluca;
  • 10) Siata Daina GS Spider, driver Montevecchi Nicola e Barbieri Cristian.

Ultima modifica: 26 aprile 2018