Toyota richiama oltre 1 milione di ibride per rischio incendio

907 0
907 0

Toyota ha annunciato la necessità di richiamare più di un milione di vetture ibride a causa di un difetto di produzione. Il rischio è che il motore di questi mezzi possa incorrere in un malfunzionamento che può “in casi estremi innescare anche principi di incendio”, si legge nel comunicato ufficiale.

Leggi anche: Ford richiama 50 mila cavi di ricarica per rischio incendio

Il richiamo coinvolge i modelli Prius e C-HR ibridi provenienti dalle fabbriche Toyota in Giappone, prodotti fra il 2015 e il 2018. Sul totale di 1 milione e 30 mila mezzi interessati, più della metà si trovano in Giappone, 219 mila in Europa e 192 mila negli Stati Uniti.

Nel comunicato della casa nipponica si parla di un problema ai cablaggi del motore. La polvere che vi si deposita potrebbe danneggiare la guaina isolante, aumentando il rischio di un corto circuito.
Toyota sostiene si tratti di un richiamo precauzionale, non avendo mai registrato effettivamente degli incidenti legati a questo difetto.

Si tratta comunque di una scelta non da poco, pensando anche alla batosta degli ultimi anni legata allo scandalo degli air bag Takata, per il quale Toyota ha dovuto richiamare complessivamente più di 20 milioni di vetture nel giro di un paio di anni.

Ultima modifica: 5 settembre 2018