Toyota guarda al cielo: 349 milioni di dollari nella Joby Aviation

465 0
465 0

Toyota scommette su un futuro in cui la mobilità volante è realtà. La settimana scorsa, infatti, l’azienda giapponese ha annunciato di aver investito ben 349 milioni di dollari (circa 316 milioni di euro) nella società statunitense Joby Aviation, specializzata nella progettazione di veicoli elettrici a decollo e atterraggio verticale (i cosiddetti VTOL).

Leggi anche: Taxi volanti e auto senza pilota. A Las Vegas è partito il futuro

Non solo: Toyota si è anche impegnata a fornire a Joby Aviation competenze tecniche e di controllo dei costi, in modo da aiutare l’azienda americana a sviluppare nel miglior modo possibile un primo modello di veicolo elettrico volante adatto alla commercializzazione. Questo impegno è dimostrato, fra l’altro, dal fatto che il vicepresidente di Toyota Motor, Shigeki Tomoyama, entrerà a far parte del consiglio di amministrazione di Joby.

I VTOL di Joby, come quelli di altre realtà emergenti simili, contribuiranno a creare nuovi servizi di mobilità integrata urbana ed extraurbana: flotte di taxi volanti a zero emissioni e in alcuni casi anche a guida autonoma.

Joby Aviation ha già un prototipo (nella foto): si tratta di un piccolo veicolo a decollo e atterraggio verticale a propulsione elettrica, in grado di trasportare fino a quattro passeggeri.

Ultima modifica: 23 gennaio 2020