Toyota elettrifica i Carabinieri con Yaris Hybrid

682 0
682 0

Toyota elettrifica i Carabinieri con Yaris Hybrid. La Casa giapponese e LeasePlan Italia hanno consegnano nelle mani del Capo di Stato Maggiore del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, Gen. D. Teo Luzi, le chiavi di una Yaris Hybrid, parte della flotta di 250 vetture che vestiranno la livrea dell’Arma. Le vetture saranno destinate alle Tenenze e Stazioni individuate su tutto il territorio Nazionale, d’intesa con i Comandi di Legione, per la presenza in aree pedonalizzate o sottoposte a particolari vincoli ambientali.

Il cambiamento climatico rappresenta la sfida più importante che la nostra società si trova ad affrontare.

Toyota elettrifica i Carabinieri con Yaris Hybrid

In questo ambito, Toyota è da sempre impegnata nel promuovere una strategia di mobilità sostenibile orientata alla progressiva elettrificazione dei sistemi di trazione, con obiettivi di medio-lungo termine, per una drastica riduzione delle emissioni: entro il 2030 ha pianificato volumi di vendita di 5.5 milioni all’anno di veicoli elettrificati in tutto il mondo, di cui 1 milione ad emissioni zero (veicoli elettrici e a celle a combustibile). Questo obiettivo rientra nel piano strategico di più ampio respiro denominato ‘Toyota Environmental Challenge 2050’, caratterizzato da un impegno olistico che va dalla progettazione, alla produzione dei veicoli, alla gestione del periodo di utilizzo e di fine ciclo.

LeasePlan è fiera di assumere un ruolo di leadership nella transizione dai motori a combustione interna all’alimentazione ibrida ed elettrica. Si è posta l’ambizioso obiettivo di raggiungere emissioni zero per la propria flotta totale entro il 2030, supportando l’effettiva implementazione dell’Accordo di Parigi e degli Obiettivi di sviluppo sostenibile relativi al clima.

Inoltre, per sostenere i clienti nel loro desiderio di sostenibilità durante la transizione alla mobilità a zero emissioni, LeasePlan ha una partnership con Land Life Company, per compensare le emissioni della flotta attraverso il sistema di riforestazione innovativo di Land Life Company.

LeasePlan è apprezzata dall’Arma che da diversi anni usufruisce della qualità dei servizi di mobilità, sia nella formula di noleggio a lungo termine che nella gestione della flotta.

La Yaris fornita all’Arma è equipaggiata con tecnologia Full Hybrid Electric, in grado di erogare una potenza di 100 CV, che consente di viaggiare per oltre il 50% del tempo in modalità elettrica in città. Il sistema ibrido garantisce fluidità e piacere di guida, grazie ad un cambio automatico e raggiunge livelli di consumi ed emissioni ai vertici della categoria: consumi pari a 27 Km/l; emissioni di anidride carbonica (CO2) di 84g/km, emissioni di ossidi di azoto (NOx) di 4,7 mg/km (inferiori del 92% rispetto al limite previsto dalla normativa vigente per l’omologazione dei veicoli).

La sicurezza è garantita dalla presenza del Toyota Safety Sense (TSS) che prevede il Sistema Pre-Collisione (PCS) con frenata assistita, Abbaglianti Automatici (AHB), Avviso Superamento Corsia (LDA) e il Riconoscimento Segnaletica Stradale (RSA).

La vettura si contraddistingue per la classica livrea blu con strisce rosse, disegnata seguendo il nuovo corso stilistico delle vetture dell’Arma, per la coppia di lampeggianti blu e per i segnalatori luminosi miniaturizzati a LED, in grado di garantire la massima visibilità al veicolo in tutte le condizioni di emergenza. Completa le dotazioni esterne un faro di ricerca a luce LED installato sul tetto. L’abitacolo è allestito con due supporti per le armi d’ordinanza a bloccaggio meccanico ed è dotato di sistemi di radiocomunicazione, ergonomicamente integrati sulla plancia.

Il bagagliaio è equipaggiato con uno scrittoio in materiale plastico ricavato nella cappelliera posteriore ed un organizzatore del vano bagagli per il contenimento delle dotazioni operative.

Inoltre, per dare completo supporto all’Arma, a partire da novembre 2018 e fino a gennaio 2019 Toyota ha organizzato dieci sessioni formative nei Comandi di Firenze, Perugia, Milano, Bologna, Napoli, Padova, Cagliari, Palermo, Catanzaro e naturalmente Roma. Nella giornata di formazione i temi trattati hanno riguardato il prodotto, la tecnologia Full Hybrid Electric di Toyota e i suoi benefici, toccando anche la strategia di Toyota e gli sviluppi futuri della elettrificazione, per terminare con la prova prodotto, grazie ad un team di piloti professionisti. Al termine di questo percorso formativo 250 Carabinieri dei 10 Comandi di Legione sono stati nominati ‘Hybrid Ambassador’, un segno di riconoscimento della loro preparazione e della capacità di comunicare i vantaggi della tecnologia ibrida a tutti i colleghi di Reparto.

Le parole di Mauro Caruccio AD di Toyota Motor Italia

E’ un grande onore e privilegio poter collaborare con l’Arma dei Carabinieri, che rappresenta un’Istituzione della Repubblica, punto di riferimento per noi italiani. L’integrità, la serietà e l’impegno per la sicurezza dei cittadini e la protezione dell’ambiente sono valori che ci accomunano. Toyota è impegnata nel fornire soluzioni di mobilità, con un’attenzione massima alla qualità, affidabilità e durata dei propri prodotti, equipaggiati con le tecnologie più avanzate per la sicurezza delle persone e la salvaguardia dell’ambiente. Per questo motivo siamo veramente felici di essere stati scelti dall’Arma dei Carabinieri e di essere al loro fianco, insieme al partner LeasePlan Italia con il quale condividiamo lo stesso impegno.”

Le parole di Alberto Viano, Amministratore Delegato di LeasePlan Italia

Siamo orgogliosi di supportare insieme a Toyota la mobilità dell’Arma dei Carabinieri, una Istituzione riferimento per l’Italia e cara a tutti i cittadini per i valori e lo spirito di dedizione che esprime. Innovazione ed esperienza si combinano in questa pluriennale collaborazione con l’Arma dei Carabinieri che per la prima volta sceglie vetture a basso impatto ambientale attraverso i servizi di noleggio a lungo termine. LeasePlan crede fortemente nel futuro della mobilità sostenibile e si propone come facilitatore della transazione verso l’ibrido e l’elettrico, sia per le aziende che per il mondo della Pubblica Amministrazione”.

Ultima modifica: 8 aprile 2019