Tesla: il falso mito degli incidenti con la guida autonoma

124 0
124 0

Gli Advanced driver assistance systems hanno dei limiti; sfatato il mito della guida autonoma di Tesla, senza incidenti e in sicurezza assoluta.

Non sempre la guida autonoma è sinonimo di sicurezza assoluta garantita. Anche la guida autonoma ha oggi dei limiti e il mito degli incidenti totalmente azzerati con i modelli di autoveicoli a guida autonoma è stato sfatato. I sistemi Adas (Advance driver assistance systems) hanno oggi ancora delle criticità evidenti e non trascurabili. Anche i più moderni e avanzati sistemi di guida autonoma, sono soggetti a delle imperfezione, seppur minime che andranno certamente migliorate negli anni futuri, grazie alla ricerca e allo sviluppo di queste tecnologie.

I sistemi di assistenza alla guida non sono oggi infallibili; questo è stato dimostrato pienamente dai recenti fatti di cronaca. Oggi una corretta comunicazione ed informazione da parte dei marchi di produzione automobilistica e più che mai importante. Le parole e i termini hanno oggi come ieri un’importanza fondamentale e non trascurabile. In particolare, ci riferiamo all’uso del termine autopylot, in materia di sistemi di assistenza alla guida; questo termine è ad esempio utilizzato da Tesla, talvolta alimentando un po’ di confusione tra gli utenti.

L’uso improprio dei termini può diventare forviante, nella comprensione dei concetti relativi ai nuovi sistemi tecnologici di sicurezza, di assistenza alla guida e di mobilità intelligente, dei quali le nuove vetture sono dotate. In particolare, l’uso improprio del termine autopylot, potrebbe far pensare agli utenti che il veicolo è in grado di condurre in totale autonomia, come una sorta di pilota automatico; ovviamente non è così, anche se va considerato che oggi i sistemi Adas stanno diventando sempre più affidabili e precisi. In un prossimo futuro, questi sistemi saranno forse in grado di sostituirsi completamente al guidatore; per ora questi sistemi sono in grado di sostituirsi in alcuni casi al guidatore, ma solamente a determinate condizioni.

Recentemente un caso di cronaca che ha visto coinvolto un veicolo Tesla, ha riaperto il dibattito sul tema della sicurezza dei sistemi Adas, e in questo caso proprio in riferimento alla tecnologia autopylot. Il caso di cronaca si riferisce all’episodio nel quale un veicolo Tesla si è schiantato impattando con un camion dei Vigili del Fuoco.

Prendendo atto di quanto successo, dobbiamo inevitabilmente considerare che pur accettando la grande velocità con la quale alcune tecnologie si stanno sviluppando, allo stesso tempo dovremo valutare queste tecnologie per quello che oggi realmente rappresentano; speriamo che queste tecnologie vengano migliorate con nuovi test e studi, dal momento che si tratta della nostra incolumità.

Ultima modifica: 13 giugno 2018