Software irregolare, Daimler richiama 774mila diesel in Europa

561 0
561 0

Un software irregolare costringe il Gruppo Daimler a richiamare 774mila auto a diesel in tutta Europa. E’ la sanzione comminata dalle autorità dei trasporti tedesche. I due incontri con le autorità non sono stati sufficienti per convincere sulla non irregolarità delle emissioni dei diesel Euro 6 di Stoccarda.

Ora Daimler dovrà aggiornare il software dei motori e portarlo a norma. I modelli coinvolti appartengono alla gamma di Mercedes Vito, i Suv GLC, la Classe C berlina. Il Governo ha ordinato “un immediato richiamo a causa di irregolari shut-off device“. Dieter Zetsche, Ceo di Daimler, ha parlato di dialogo “costruttivo” con le autorità.

Daimler dovrà semplicemente aggiornare questo dispositivo di protezione del motore, ma non è incappata in nessuna pesante multa. Una infrazione “leggera”, si può definire, ma le autorità tedesche scottate dal Dieselgate non perdonano più nulla. Una sanzione che arriva proprio il giorno nel quale un’altra figura autorevole finisce fra gli indagati.

Il Pubblico Ministero di Monaco di Baviera ha infatti accusato Rupert Stadler, boss di Audi, di frode e pubblicità ingannevole sempre nell’ambito del Dieselgate. Come noto, lo scandalo partì dalle emissioni falsificate da Volkswagen, che ha subito una multa di 26 miliardi di euro. Già lo scorso anno, Daimler aveva volontariamente richiamato circa 3 milioni di veicoli circolanti in Europa per aggiornamenti ai software sulle emissioni.

Ultima modifica: 12 giugno 2018