Smart car: il riconoscimento facciale per la sicurezza

584 0
584 0

I sistemi di riconoscimento facciale sono la nuova frontiera delle smart car; vediamo di cosa si tratta e come funziona questo sistema.

La tecnologia digitale è in continua espansione e i sistemi di sicurezza delle automobili, diventano ogni giorno sempre più intuitivi e all’avanguardia. Le ultime novità in materia di sistemi di sicurezza auto, sono certamente i sistemi di riconoscimento facciale; il riconoscimento facciale, fa parte di quei sistemi informatici che sono in grado di riconoscere una persona, analizzando le sue caratteristiche somatiche, fisiche e comportamentali.

In particolare i moderni sistemi di riconoscimento facciale, sono in grado di riconoscere ed identificare il viso di un utente, e sbloccare in questo modo l’accesso al veicolo. L’analisi del dispositivo di riconoscimento facciale si base sull’esame e il riconoscimento dei tratti principali del viso: occhi, naso bocca. Questo sistema di base, si sviluppa tendenzialmente in sei fasi distinte: rilevamento del viso, allineamento, misurazione, rappresentazione, confronto ed identificazione.

Easy open cos’è

Il sistema di Easy open andrà a rilevare il viso di un utente, attraverso degli speciali sensori di prossimità, che permetteranno l’attivazione di una fotocamera; successivamente avverrà la fase di allineamento, finalizzata a determinare la posizione della testa dell’utente e dei suoi tratti principali. Completata questa fase, avverrà poi una misurazione operata dal sistema, per andare a creare un modello del viso tridimensionale.

Dopo che il sistema avrà raccolto tutti i dati necessari, esso provvederà alla rappresentazione del volto dell’utente. Successivamente il volto dell’utente verrà confrontato con altri volti, presenti all’interno dell’apposito data base del sistema; in questo modo il sistema potrà controllare se le caratteristiche del volte dell’utente rilevato, corrisponderanno ad un volto già conosciuto e registrato nel data base interno.

Il sistema provvederà dopo il confronto, ad un’ulteriore identificazione, per controllare per l’ultima volta se il volto dell’utente rilevato, sia quello autorizzato per effettuare l’operazione. La tecnologia del riconoscimento facciale che viene oggi installata sui veicoli di ultima generazione, è la stessa che viene impiegata per i sistemi di videosorveglianza. Questi sistemi si servono del riconoscimento facciale, per visionare in tempo reale le persone che si stanno avvicinando alla propria abitazione, o al luogo nel quale è stato predisposto il sistema di videosorveglianza.

Per i sistemi di riconoscimento facciale, sarà necessario posizionarsi di fronte alla videocamera e nel caso il volto non dovesse essere riconosciuto, verrai avvertito con una notifica, direttamente sul tuo smart phone. Le tecnologie di riconoscimento facciale sono quindi nient’altro che sistemi domotici applicati a diversi settori e oggi anche al settore automotive.

 

Ultima modifica: 7 maggio 2018