Sicurezza, un sistema non dimenticare bambini nelle auto

649 0
649 0

Molti costruttori stanno progettando sistemi di sicurezza per evitare che i bambini vengano dimenticati sui sedili posteriori della vettura. In estate, questa è purtroppo una causa di diverse morti. L’abitacolo diventa incandescente per il caldo e per i bambini non c’è niente da fare. Negli Usa sono 37 le morti di questo tipo in media all’anno, nel 2017 siamo già a quota 35.

Negli Stati Uniti diverse Case hanno già sviluppato dei sistemi di sicurezza tesi a evitare queste situazioni. Inoltre, sta per passare al Congresso una legge studiata proprio in questo senso, la “Hot Cars Act“. Una testimonianza di quanto questo fenomeno sia molto sentito.

General Motors è fra le più attive e la prima vettura a utilizzare un sistema “Rear Seat Reminder” è stata la Acadia. Il sistema utilizza cinque diversi suoni allo spegnimento del motore. L’auto ricorda al guidatore se la portiera posteriore è stata utilizzata dieci minuti prima della partenza, o in qualsiasi altro momento del percorso. Dall’installazione sulla Acadia, altri 20 modelli General Motors hanno iniziato ad utilizzare questo sistema.

Simile è il “Red Door Alert” della Nissan. Un suono informerà se le portiere posteriori sono state utilizzate prima della messa in moto e non lo sono state alla fine del viaggio.

Ultima modifica: 28 agosto 2017