Sette Ducati storiche e uniche al Museo del Patrimonio Industriale di Bologna

490 0
490 0

Un tuffo nella storia delle moto. Apre al pubblico dal 17 ottobre 2021 fino al 15 maggio 2022 la mostra dedicata alla produzione motociclistica bolognese del dopoguerra dal titolo “Moto bolognesi degli anni 1950-1960. La motocicletta incontra l’automobile”, ospitata dal Museo del Patrimonio Industriale di Bologna.

Il percorso espositivo comprende una selezione di 32 motociclette realizzate dai più importanti marchi del decennio, tra i quali non poteva mancare Ducati, ma anche filmati provenienti dall’Istituto Luce e immagini d’epoca.

Il Museo Ducati ha messo a disposizione ben sette Ducati storiche tra cui lo Scooter Cruiser 175 cc del 1952 e la 175 Sport del 1957, che resteranno in esposizione per tutto il periodo della mostra. A rotazione mensile, i visitatori potranno vedere anche la Gran Sport “Marianna” 125 cc del 1956, la 125 Gran Prix Bialbero del 1957 , la 125 Gran Prix Desmo del 1959, la 175 F3 del 1958 e la 98 Super Sport versione Milano – Taranto del 1953.

Le cinque moto inserite a rotazione mensile saranno presentate con speciali dirette sulla pagina Facebook del Museo Ducati e del Museo del Patrimonio Industriale.

Il Museo del Patrimonio Industriale di Bologna è un’istituzione culturale votata allo studio, alla documentazione e alla divulgazione della storia economico-industriale della città e del suo territorio. Dai primi anni Duemila il progetto “Moto bolognesi” costituisce uno dei principali ambiti verso cui si è indirizzata l’attività di ricerca del Museo.

Leopoldo Tartarini su Ducati 125 “Marianna” al IV Motogiro d’Italia, 1956 – (Pasquale Mesto, Archivio Italjet)

Il contesto storico nel quale si colloca la mostra “Moto bolognesi degli anni 1950-1960. La motocicletta incontra l’automobile” è quello del secondo dopoguerra quando, dopo i primi difficili anni della ricostruzione, riprende la produzione motociclistica nazionale e ben presto Bologna si conferma come uno dei poli produttivi più dinamici d’Italia. Tra industria e artigianato, le imprese del motociclismo bolognese recepiscono le necessità del periodo, incentrando le loro proposte sulle piccole e medie cilindrate, dimostrando una sorprendente vivacità produttiva e una grande cura sia tecnica, nella meccanica e nella ciclistica, sia estetica, nelle forme e nella livrea.

Durante tutta la durata della mostra, i visitatori del Museo Ducati e del Museo del Patrimonio Industriale potranno usufruire di uno sconto reciproco su presentazione del biglietto di ingresso di una delle due strutture:

  • sconto per i visitatori del Museo Ducati che visitano anche la mostra al Museo del Patrimonio Industriale: tariffa ridotta di € 3 anziché € 5
  • sconto per i visitatori del Museo del Patrimonio Industriale che visitano anche il Museo Ducati: solo ingresso museo € 12 anziché € 17; pacchetto guidato Factory Tour + ingresso museo € 22 anziché € 32

L’esposizione è visitabile dal 17 ottobre 2021 al 15 maggio 2022 negli orari di apertura del Museo del Patrimonio Industriale, in Via della Beverara 123 – Bologna. Info e prenotazioni per il Museo del Patrimonio Industriale: tel. 051 6365611, mail museopat@comune.bologna.it e sito.

Leggi ora: Ducati Scrambler 2022, le novità

Ultima modifica: 18 ottobre 2021