A Roma stop alle auto diesel Euro 3 da novembre

245 0
245 0

Dal prossimo primo novembre 2019 le auto diesel Euro 3 non potranno circolare nel centro di Roma. La Giunta Raggi ha approvato la norma che vieta l’ingresso in tutte le aree Ztl dell’anello ferroviario per le auto più inquinanti. Il provvedimento si inserisce nel piano della capitale per la progressiva limitazione delle emissioni.

IL PROVVEDIMENTO DEL COMUNE DI ROMA

Primo novembre 2019: è questo il limite perentorio fissato dall’ordinanza del Comune di Roma che vieta l’ingresso nel centro città per le auto diesel Euro 3. Il divieto – secondo quanto si legge nel provvedimento della Giunta Raggi – sarà applicato dal lunedì al venerdì, ad eccezione dei giorni festivi infrasettimanali, e riguarderà tutte le zone Ztl del cosiddetto anello ferroviario che include le zone centrali e semicentrali della capitale.

LE AUTO CHE RIENTRANO NEL DIVIETO

Le auto che si vedranno limitati gli accessi nel centro di Roma sono quelle ad alimentazione diesel Euro 3, immatricolate tra il primo gennaio 2001 e il primo gennaio 2006. Auto quindi “vecchie” e ad alto potenziale inquinante che non potranno più accedere al centro dell’Urbe. Sono escluse dal provvedimento del Comune i veicoli degli automobilisti invalidi o con permessi speciali.

IL COMUNE DI ROMA CONTRO LE EMISSIONI DANNOSE

Il divieto di ingresso in centro per le auto Euro 3 si inserisce nel Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (Pums) della città di Roma che mira a prevenire e contenere l’inquinamento atmosferico causato dalle emissioni dannose . Il piano prevede la progressiva limitazione della circolazione – all’interno delle diverse Ztl presenti nel territorio comunale – per i veicoli più inquinanti, in linea con quanto già deciso dalla Giunta nella lotta contro i cambiamenti climatici.

Ultima modifica: 29 luglio 2019