Qualcuno ha messo un motore a reazione su una Smart

520 0
520 0

Di cose strane il mondo dei motori è pieno. Una delle più recenti bizzarrie ha come protagonista una Smart, alla quale è stato installato un motore a reazione da jet. Il risultato è come minimo fuori dalle righe.

Leggi anche: La curiosa storia della Yamaha XS850 alimentata a vodka

Siamo negli Stati Uniti, a Telluride, in Colorado. Qui un tale di nome Bill Berg ha deciso di fare una piccola modifica alla sua Smart For Two datata 2008. Non ha messo minigonne o spoiler, bensì un motore a reazione General Electric T58-GE03, normalmente utilizzato in aeronautica (questo è preso da un elicottero Huey). Un ritocchino che dona a questa Smart oltre 1.500 cavalli, rendendola a tutti gli effetti la più potente citycar Daimler in circolazione.

Non è più For Two: la Smart di Bill Berg è ora una monoposto, dato che il sedile del passeggero e praticamente tutto il piccolo vano bagagli posteriore sono stati sacrificati per fare spazio alla turbina e al suo sistema di alimentazione. Il lavoro è stato fatto però a regola d’arte e l’insieme è davvero armonico.

Se credete che Bill Berg ora possa usare la sua Smart a reazione solo su pista, allora vi state sbagliando. Il veicolo è può infatti viaggiare anche per strada, perché omologato con tutti gli accessori necessari (tergicristalli, specchietti, targa, ecc…) e perché ha ancora il motore tradizionale, che permette di procedere a un’andatura “umana”. Far funzionare il bruciatore da jet è certamente divertente, ma per nulla economico: consuma la bellezza di 15 galloni di carburante (circa 56 litri) in meno di 5 minuti.

Ultima modifica: 4 gennaio 2019