Qual è la Mustang più costosa? Una Shelby GT500 del 1967

462 0
462 0

A un’asta di Mecum (casa d’aste statunitense) a Kissimmee, in Florida, è stata battuta per l’importante cifra di 2,2 milioni di dollari una Ford Mustang Shelby GT500 Super Snake del 1967. Il pezzo da collezione è, dopo questa vendita, al momento la Mustang più costosa del mondo.

Leggi anche: Ford Mustang Shelby GT500, il morso del cobra a 700 cavalli

Si tratta, ovviamente, di un esemplare speciale, un pezzo unico, che già nel 2013 aveva dato notizia passando di proprietario a una cifra di 1,3 milioni di dollari. È stato realizzato appunto nel 1967 da Carroll Shelby, come veicolo di prova per testare gli allora nuovi pneumatici Goodyear Thunderbolt. Sotto il cofano ha una dotazione speciale: un motore V8 da 7 litri da corsa della Ford GT40 (vincitrice di Le Mans in quegli anni), abbinato a una ritoccata generosa al sistema di trasmissione e alle sospensioni.

Leggi anche: Duesenberg SSJ, l’auto americana più costosa della storia

È in sostanza una super Mustang GT500, per la quale Shelby aveva intenzione di avviare una produzione di 50 esemplari. Ma il prezzo di vendita risultava essere il doppio di una GT500 standard, che vantava comunque ottime prestazioni, e dunque aveva poche opportunità nel mercato. Per questo ne venne realizzato un solo modello, che è appunto oggi il più costoso nel suo genere e fra i più ricercati fra i collezionisti.

Leggi anche: Le auto più costose vendute all’asta nel 2018

Ultima modifica: 16 gennaio 2019

In questo articolo