Porsche sbarcherà in Borsa? Volkswagen ci sta lavorando

321 0
321 0

È ufficiale: sul tavolo del consiglio di amministrazione del Gruppo Volkswagen ci sono le carte per valutare una possibile quotazione in Borsa del marchio Porsche. Lo ha annunciato la stessa casa madre in una nota, confermando voci in circolazione già dallo scorso dicembre: l’ipotesi di un’offerta pubblica iniziale (IPO) che andrebbe a inserire Porsche sul mercato finanziario è oggetto di trattativa tra Volkswagen AG e Porsche Automobil Holding SE. Le due società hanno già negoziato un accordo generale che costituirà la base su cui partire per la definitiva quotazione in Borsa di Porsche AG.

Porsche spiega che anche in caso le due aziende giungano a un accordo, “l’attuazione dell’operazione sarebbe comunque soggetta a ulteriori verifiche, tra cui l’approvazione definitiva da parte dei consigli d’amministrazione, e all’evoluzione generale del mercato”.

Al momento, si parla di una valutazione iniziale per Porsche di circa 85 miliardi di euro. E il solo annuncio di questo piano a fatto aumentare le azioni di Volkswagen del 10%.

L’operazione finanziaria potrebbe in qualche modo ridare maggiore potere ai Porsche e Piech, le famiglie fondatrici del marchio tedesco di auto sportive, con un’acquisizione di azioni ordinarie.

Il motivo principale di questa scelta da parte di Volkswagen è da ricercare nella necessità da parte del gruppo tedesco di trovare più agilmente risorse finanziarie utili a finanziare l’ambizioso progetto di transizione elettrica.

Ultima modifica: 22 febbraio 2022