I ricercatori di Purdue: Pokemon Go ha causato oltre 100 mila incidenti

232 0
232 0

Pokemon Go, la celebre app per smartphone lanciata nell’estate del 2016, avrebbe causato oltre 100 mila incidenti negli Stati Uniti. E’ il risultato emerso da una ricerca dell’università di Purdue. Il periodo che ha prodotto questi numeri è quello fra luglio e novembre di quell’anno. Il momento di massima diffusione e utilizzo della app.

I due professori di Purdue hanno rilevato “un aumento sproporzionato degli incidenti stradali e dei danni ai veicoli, lesioni personali e decessi nelle vicinanze delle località che prevedono dei PokéStops, dove gli utenti possono giocare durante la guida“. L’area presa in esame dai ricercatori è quella della Tippecanoe County, in Indiana. Ci si è basati su oltre 12 mila rapporti della Polizia su incidenti stradali di quella zona. In base ai dati, le probabilità di incidente in un raggio di 100 km da un PokeStops aumentano del 26,5%.

La ricerca stima che l’uso di Pokemon Go abbia provocato due morti in questi incidenti. I danni sono invece stati stimati fra i 5,2 e i 25,5 milioni di dollari nei 148 giorni presi in esame. Estrapolando questi dati su base nazionale, nello stesso periodo, la cifra balla fra i 2 e i 7,3 miliardi di dollari.

In conclusine, estendendoli su base nazionale, i numeri diventano preoccupanti. Gli incidenti attribuiti a Pokemon Go sarebbero 145.632. L’aumento del numero di feriti associato a questi incidenti è di 29.370, quello delle vittime 256.

Ultima modifica: 29 novembre 2017