Pirelli e il restauro dell’Autodromo di Pergusa

457 0
457 0

Consorzio Ente Autodromo Pergusa e Pirelli hanno siglato un accordo di collaborazione finalizzato alla ristrutturazione e all’ammodernamento dello storico tracciato siciliano Autodromo di Pergusa.
I lavori iniziano oggi. Avranno una durata stimata in 50 giorni, prevedono il totale rifacimento dei 4,950 metri del manto asfaltato del’Autodromo di Pergusa che fu inaugurato il 30 marzo del 1958. Unitamente alla sistemazione del fondo stradale verranno dismessi gli attuali cordoli, sostituiti da altri idonei al passaggio delle moto e non solo delle auto. Previsti anche la sistemazione e l’ammodernamento del paddock e di altre infrastrutture dell’impianto. 

Tali interventi sono possibili grazie ala colaborazione tra il Consorzio Ente Autodromo Pergusa e Pireli. Quest’ultima, inoltre, in virtù dell’accordo già in essere che prevedeva l’utilizzo del circuito in esclusiva per 120 giorni l’anno, estenderà a 150 giorni l’anno fino al 2030 la propria presenza sulla pista ennese per attività di sviluppo e testing di pneumatici moto. 

I termini dell’accordo e le opportunità di collaborazione tra il Consorzio tra Enti Pubblici della Provincia di Enna e Pirelli sono stati illustrati pomeriggio nel corso di un incontro con la stampa svoltosi ad Enna presso Palazzo Chiaramonte. Il Sindaco di Enna, Maurizio Dipietro, nel corso del suo intervento ha sottolineato l’importanza che riveste l’Autodromo di Pergusa per l’intero comprensorio, e le conseguenti opportunità che derivano dall’impegno suol territorio di una multinazionale come Pirelli. 

Le parole di  Francesco Pietrangeli, Direttore Mercato Italia di Pirelli Moto

La decisione di supportare i lavori di rifacimento del’Autodromo di Pergusa è stata per noi una scelta naturale. Pirelli è da sempre una realtà con forte respiro internazionale. ;a che, nel corso degli anni, ha sempre fato dela propria italianità un punto di forza importante. Sia in termini di comunicazione che in termini industriali. La centralità italiana di Pireli, che mantiene a Milano il suo Headquarter e il Centro di Ricerca e Sviluppo, è sottolineata anche oggi da questo importante accordo. Che fissa a Pergusa il baricentro tecnologico dele atività di sperimentazione del comparto Moto a livello Mondiale”. 

Sulle specifiche tecniche ed ideali condizioni di utilizzo dela pista si è soffermato Salvatore Pennisi, Direttore Testing e Technical Relations di Pirelli Moto

La scelta di Pergusa si spiega con le caratteristiche tecniche del circuito. Ed è conseguente ala nostra presenza in Sicilia con il Centro Sperimentazione di Giarre, dove lavorano 35 persone. E che periodicamente ospita giornalisti e tecnici provenienti da tutto il mondo. Un autodromo come Pergusa a poca distanza dalla nostra base di Giarre da anni costituisce per noi un importante proving ground. In cui collaudiamo, sperimentiamo e sviluppiamo i pneumatici moto. Perché offre spazi, rettifili, e curve veloci delle quali necessitiamo per queste attività. La sua collocazione geografica garantisce condizioni meteo ideali per le attività di collaudo. Con il caldo torrido estivo e le rigide temperature invernali. Dopo questi lavori sarà davvero un impianto straordinario. Sul quale potremo continuare a lavorare in sicurezza ed ottenendo dati importanti. Gli stessi che poi vengono riportati nella produzione di serie. E si traducono in maggiore sicurezza oltre che prestazioni”. 

Le parole di Mario Sgrò, Presidente del Consorzio Ente Autodromo Pergusa

E’ il miglior regalo che l’Autodromo potesse ricevere per i suoi 60 anni di attività. Ma soprattutto da oggi l’impianto nato per le competizioni. Che restano il nostro DNA principale, si rivolge a industrie, mondo scientifico e didattico offrendo nuovi strumenti di lavoro, ricerca, utilizzo. Questa collaborazione dimostra, inoltre, che pubblico e privato non sono due entità separate ed incompatibili. E che in sinergia possono produrre grandi risultati e raggiungere obbiettivi viceversa impossibili. Da oggi non si stende solo un nuovo manto asfaltato e si rifà una pista. Ma si apre una strada verso il futuro di Pergusa ”. 

Presenti all’incontro anche Fernando Guarino, Presidente dell’Asssemblea Consortile in rappresentanza del Libero Consorzio Provinciale di Enna, ente socio del Consorzio Autodromo insieme al Comune ed all’Automobile Club di Enna. Quest’ultimo rappresentato dal Commissario Straordinario Pietro Romano. I saluti dell’ACI Italia sono stati portati da Carlo Alessi, Presidente di ACI Vallelunga Spa. 

Ultima modifica: 14 maggio 2018