«I nostri materiali per Maserati» Rimini, la Cms lancia una macchina per gli stampi in 3D

934 0
934 0

L’innovazione corre su quattro ruote. Quelle della Maserati MV 3200 GTC, protagonista del progetto RestoMod 2021 patrocinato da Tomaso Trussardi e nella cui produzione si sono impegnati Bercella, azienda leader nella progettazione ingegnerizzazione di soluzioni all’avanguardia appunto nei materiali compositi, e Cms advanced materials technology, società della Scm Group di Rimini, multinazionale leader nelle tecnologie per la lavorazione di una vasta gamma di materiali.

Maserati MV 3200 GTC, protagonista del progetto RestoMod 2021 patrocinato da Tomaso Trussardi
Maserati MV 3200 GTC, protagonista del progetto RestoMod 2021 patrocinato da Tomaso Trussardi

La Cms, che nella sua storia si è affermata come partner tecnologico in settori come Formula 1, automotive, aerospaziale e nautica, ha sede a Zogno, in provincia di Bergamo e nel 2018 ha iniziato a sviluppare la nuova tecnologia che ha permesso di far vedere la luce al modello di Maserati realizzato con materiali compositi.

«Il processo che ha permesso di presentare ufficialmente il frutto del nostro lavoro al Motor Valley Fest, tenutosi a Modena, è nato tre anni fa, con la collaborazione dell’istituto tedesco di ricerca Fraunhofer Iwu – spiega l’amministratore delegato di Cms Giovanni Negri. Ci siamo posti come obiettivo di trovare una modalità innovativa nel mondo delle lavorazioni dei materiali compositi. Assieme ad un opinion leader come Franco Bercella siamo giunti alla conclusione di invertire il processo tradizionale che prevede macchine per tagliare materiale, orientandoci verso una tecnologia rivoluzionaria di additing manufacturing. Come Cms ci siamo messi alla ricerca del migliore centro di ricerca di settore e con il Fraunhofer Iwu abbiamo realizzato il Cms Kreator».

L’amministratore delegato di Cms Giovanni Negri
L’amministratore delegato di Cms, Giovanni Negri

Cms Kreator

E’ una macchina ibrida per stampa 3d e fresatura materiali compositi, con cui poi «siamo andati a produrre gli stampi per diverse componenti della Maserati».Una sfida che ha portato alla realizzazione, a seguito di successiva stesura della fibra di carbonio sugli stampi, di varie componenti come l’alettone, appendici aerodinamiche, la portiera e così via. «L’auto è stata quindi lanciata al Motor Valley Fest – riprende l’ad – riscontrando grandissima attenzione. Questo è solo l’inizio per continuare a lavorare nella produzione in RestoMod di tante altre automobili youngtimer (modelli prodotti tra il 1980 e il 2000, ndr). Il tutto con una tecnologia innovativa come quella della nostra Cms Kreator, in grado di rivoluzionare la produzione di parti composite all’insegna di sostenibilità e flessibilità».

Come dice Negri «questa tecnologia permette di fare pezzi unici in modo più economico».

Francesco Zuppiroli

Maserati MV 3200 GTC, protagonista del progetto RestoMod 2021 patrocinato da Tomaso Trussardi

Ultima modifica: 4 agosto 2021