Noleggio a lungo termine, a chi conviene? Pro e contro

15120 0
15120 0

Una recente indagine di automobile.it, piattaforma di compravendita di auto usate di proprietà del gruppo eBay, approfondisce il tema del noleggio a lungo termine. Gli italiani infatti scoprono questa formula e, come emerge dai dati dell’ultimo Osservatorio Findomestic-Doxa dedicato alla pratica del “rent”, ben l’89% degli intervistati lo collega al mondo automotive.

Sono circa 800.000 in Italia i veicoli circolanti con formula «tutto incluso» a fronte di un costo fisso e certo. automobile.it aiuta a capire cos’è il noleggio a lungo termine, perché e a chi conviene. Da pochissimo, il portale ha infatti deciso di rispondere alle esigenze degli italiani e offrire, oltre alla possibilità di ricercare auto nuove, usate e a km0, anche quella di selezionare annunci di vetture offerte tramite la formula del noleggio a lungo termine. La possibilità di trovare l’automobile più adatta a questo tipo di esigenze è attiva da poco più di sei mesi ma ha già raccolto un numero rilevante di richieste.

Per noleggio a lungo termine si intende in particolare una formula contrattuale con la quale il contraente affitta un’autovettura per un periodo di tempo che oscilla da un minimo di un anno a un massimo di cinque, impegnandosi a pagare un canone mensile esattamente come si farebbe per la rata di un finanziamento o di leasing; l’importo varia a seconda di numerosi fattori, quali: il modello, il periodo di locazione, il chilometraggio concordato, il cambio degli pneumatici. Le rate mensili possono variare in base ai servizi inclusi come, ad esempio, la manutenzione ordinaria e straordinaria, l’assistenza stradale o la possibilità di avere una vettura sostitutiva in caso di guasto sull’auto. Allo scadere del termine stabilito, il conduttore restituisce la vettura alla società di noleggio.

Perché il noleggio a lungo termine conviene:

Agevolazioni fiscali per le partite IVA – sicuramente, se c’è una categoria che gode di pochissimi privilegi è quella delle partite IVA. Oggi essere liberi professionisti è davvero una sfida, ma per tutti coloro che hanno un’attività in proprio almeno sul noleggio a lungo termine ci sono dei vantaggi. In particolare, data la possibilità di cui godono questi soggetti, il noleggio a lungo termine è deducibile per il 20% del costo sostenuto nel periodo di imposta, con un limite annuo massimo deducibile pari a 3.615,20 euro, mentre per le società che concedono l’auto come benefit ai dipendenti è possibile ottenere una deduzione dei costi del 70%. 

Semplificazione della vita quotidiana – sia per le partite IVA sia per chi non può usufruire di particolari esenzioni, il noleggio a lungo termine corrisponde anche a un risparmio di tempo e pensieri. Chi sottoscrive questo tipo di contratti, infatti, può dimenticarsi di tutte le ansie legate a ricerca, stipulazione e pagamento di bollo e assicurazione. 

Nessun pensiero relativo alla manutenzione – in molti ritengono che l’acquisto di un’automobile comporti la presa in carico di tutta una serie di spese anche legate ai possibili guasti. Qui entra in gioco sia il fattore economico sia il fattore tempo e lo stress di trovare un meccanico affidabile in grado di risolvere in fretta l’eventuale problema, senza approfittarsi dell’ignaro guidatore. Con l’auto a noleggio, tutto ciò non è a carico di chi stipula il contratto – che può benissimo tralasciare questi aspetti. Per alcune sottoscrizioni, inoltre, è prevista anche l’auto di cortesia: davanti a guasti e problemi del veicolo, chi si affida al noleggio a lungo termine può tranquillamente rilassarsi. 

Costi di gestione ben chiari –  il noleggio a lungo termine vene definito durante la sottoscrizione dell’accordo. A quel punto, salvo le spese legate al carburante, ogni altra spesa o costo accessorio non è a carico del guidatore. Si tratta di uno degli aspetti più interessanti che riassume il vantaggio economico connesso a questo servizio, che risulta la formula ideale per chi desidera risparmiare tempo e denaro. 

Possibili vantaggi sull’assicurazione – forse non tutti sanno che l’assicurazione legata a questo tipo di servizio usufruisce di prezzi speciali “per flotte” e spesso non dipende (o dipende meno) dalla storia assicurativa del cliente che prende la macchina a noleggio: a essere assicurata è la flotta. Per chi appartiene a una classe di merito molto alta, si profila anche la possibilità di risparmiare ulteriormente per questo motivo. 

Riassumendo, una delle motivazioni fondamentali alla base di questo cambiamento dei consumi non è solo la necessità di risparmio in termini di soldi e tempo, ma soprattutto la certezza di un costo mensile in grado di includere il canone dell’auto insieme agli interventi di manutenzione ordinari e straordinari, la tassa di proprietà, le gomme invernali.

Un altro punto a suo vantaggio, il noleggio lo segna nella partita della libertà di poter sostituire molto più facilmente e liberamente la vettura, sia per esigenze che cambiano sia semplicemente per il piacere di guidare un modello differente. Il noleggio offre infatti la comodità di avere una durata limitata nel tempo e permette di ripartire facilmente con la locazione di un nuovo veicolo. Oggi non sono più solo le aziende e i liberi professionisti che preferiscono questa formula per risparmiare denaro e scaricare i costi, ma anche i privati consumatori che si sentono quindi più liberi e sicuri nella scelta del mezzo.

Qualche curiosità sulle ricerche del noleggio a lungo termine

Come evidenzia l’infografica presente sul sito di automobile.it, a utilizzare questo tipo di servizio oggi sono prevalentemente uomini tra i 35 e i 40 anni che scelgono di affidarsi al noleggio al lungo termine per ragioni di business. Sul podio delle automobili più ricercate c’è la storica FIAT che occupa tutte e tre le posizioni rispettivamente con la Panda, la 500 e la Tipo.

Un’altra curiosità è che sia chi ha scelto il noleggio, sia chi lo ha considerato per poi non sceglierlo cita l’aspetto economico al primo posto tra i fattori che hanno determinato la sua decisione. Questo può essere sintomo di due cose: da un lato, l’eterogeneità delle esigenze di diversi utilizzatori e del posizionamento di prezzo delle diverse offerte di noleggio presenti al momento sul mercato; dall’altro lato, la difficoltà nel fare una stima corretta dei costi totali di un’auto per un proprietario (deprezzamento, manutenzione, assicurazione, etc…)

 

 

Ultima modifica: 18 dicembre 2018