Nissan: il nuovo CEO è Makoto Uchida, capo della divisione cinese

119 0
119 0

Nissan ha nominato il suo nuovo CEO. Si tratta di Makoto Uchida, ormai ex capo della divisione cinese del marchio Nissan. Il suo compito è quello di tracciare una nuova linea di comando, che si discosti dalla gestione passata: un modo per resettare dopo i recenti scandali legati ad alcuni alti dirigenti del gruppo.

La nomina di Makoto Uchida è stata decisa infatti dal consiglio di amministrazione dell’azienda dopo le improvvise (e obbligate) dimissioni dell’ex amministratore delegato Hiroto Saikawa, accusato di aver percepito indebite somme di denaro durante la sua gestione. Fra l’altro, accuse che sono emerse in un rapporto prodotto dalle indagini interne messe in campo per accertare la cattiva condotta dell’ex presidente Nissan Carlos Ghosn, vicenda della quale abbiamo parlato abbondantemente.

Makoto Uchida è una persona che si può considerare outsider fra i vertici più alti di Nissan. Il dirigente cinquantatreenne ha infatti passato diversi anni fuori dai confini giapponesi. Dal suo ingresso in Nissan nel 2003, Uchida è stato messo a capo della joint venture che unisce l’azienda nipponica al grande produttore cinese di auto Dongfeng Motor, assumendo anche il ruolo di responsabile della divisione Nissan in Cina.

Accanto a Uchida ci sarà Ashwani Gupta, manager indiano che ricopre il suo stesso ruolo nella consociata Mitsubishi. Il vice di Uchida in Nissan è infine Jun Seki, ora ex vicepresidente senior del marchio giapponese. Il trio di manager inizieranno il loro lavoro nei nuovi ruoli entro la fine del 2019.

Ultima modifica: 8 ottobre 2019