Nissan cede la sua divisione batterie ai cinesi di Envision

593 0
593 0

Nonostante il successo della sua Leaf e il sempre più grande impegno nel settore dell’elettrificazione a quattro ruote, Nissan ha deciso di vendere la sua divisione di produzione di batterie alla Envision Group. L’acquirente è una grossa società cinese specializzata in energie rinnovabili e sistemi di gestione energetica.

Questa operazione, secondo i piani alti Nissan, rientra nella strategia di una maggiore concentrazione dell’azienda nello sviluppo di veicoli elettrici: insomma, detto in termini più semplici, alleggerirsi il lavoro almeno per quanto riguarda la produzione di batterie.

Chi cambierà proprietario sarà dunque la Nissan Automotive Energy Supply Corporation con i suoi stabilimenti situati negli Stati Uniti (Smyrna, Tennessee), Regno Unito (Sunderland, Inghilterra) e in Giappone (Oppama, Atsugi e Zama). I giapponesi, in realtà, manterranno comunque una quota del 25% nella nuova società e vi è inoltre la promessa che non ci saranno esuberi o spostamenti di produzione. Anche la sede centrale rimarrà in Giappone.

Ultima modifica: 6 agosto 2018