Nissan Ariya Single Seater Concept: l’elettrica da corsa con un’anima da strada

1106 0
1106 0

Nissan ha presentato un nuovo prototipo chiamato Nissan Arya Single Seater Concept, un modello di monoposto a zero emissioni e ad alte prestazioni pensato per mettere in mostra le capacità della propulsione elettrica da strada su un telaio monoposto da corsa.

Il concept è stato rivelato in occasione dell’evento Nissan Futures, presentato dal vicepresidente senior di Nissan per il design, Alfonso Albaisa, e dal direttore generale della divisione marketing Juan Manuel Hoyos.

Le parole di Hoyos spiegano bene il ruolo del Nissan Ariya Single Seater Concept: “Con questo prototipo vogliamo mostrare il potenziale ad alte prestazioni del propulsore Ariya in un pacchetto ispirato agli sport motoristici, che non solo suggerisce il design e lo stile dell’auto da strada che l’ha ispirato, ma che dimostra anche un nuovo ed efficiente linguaggio delle prestazioni elettriche. Un banco di prova per l’evoluzione tecnologica futura”.

Ciò che il concept ha preso in prestito dal nuovo SUV Ariya è lo stile generale delle linee: come per la versione stradale, anche il Single Seater Concept si presenta con superfici fluide e attente all’aerodinamica, arricchite dall’ampio uso della fibra di carbonio. Anche la partecipazione di Nissan al campionato di Formula E ha contribuito alla creazione del prototipo, ovviamente. Del resto, come dice Tommaso Volpe, direttore globale del motorsport per l’azienda giapponese, “Nissan gareggia in Formula E non solo per correre in pista, ma anche per supportare lo sviluppo di veicoli elettrici affascinanti per i clienti”.

Si tratta dunque del frutto di un continuo dialogo tra gli sviluppatori del comparto elettrico stradale e gli ingegneri e i tecnici della divisione motorsport a zero emissioni, proprio come stanno facendo anche altre case automobilistiche. Un dialogo che permette un virtuoso scambio di tecnologie dalla strada alla pista e viceversa.

Del Nissan Single Seater Concept non vedremo probabilmente mai una versione di produzione, ma risulta comunque essere un interessante esercizio ingegneristico e di stile.

Ultima modifica: 2 dicembre 2021

In questo articolo