Mini Cooper SE: il giro dell’elettrica al Nurburgring senza usare i freni

355 0
355 0

Sul Nurburgring la Mini Cooper SE, la prima elettrica della casa britannica, ha svolto una prova insolita: completare un intero giro di pista senza usare mai il pedale del freno. Non si è trattato però di un folle test di velocità, bensì di un’analisi sull’efficienza dei sistemi di frenata rigenerativa di Mini Cooper SE.

Molti veicoli elettrici, infatti, hanno a disposizione quella che si chiama frenata rigenerativa. In sostanza il motore elettrico che alimenta la propulsione, su un mezzo total electric o ibrido, si trasforma in generatore di energia elettrica ogni volta che il conducente toglie il pedale dall’acceleratore. Mentre l’auto rallenta, la batteria si ricarica.

In vari modelli, chi guida può selezionare l’intensità di questa frenata rigenerativa, fino a livelli per i quali risulta talmente forte da arrestare completamente il veicolo. In certi casi, dunque, il conducente può potenzialmente non dover mai usare il pedale del freno.

Sul Nurburgring la Mini Cooper SE è stata messa alla prova proprio per testare tutto ciò. L’elettrica inglese ha a disposizione due livelli di intensità per la frenata rigenerativa, che il conducente può selezionare in ogni momento. Il livello più forte, quello che rallenta di più il veicolo e al contempo ricarica in maniera più efficace la batteria, è stato utilizzato sul giro del Nurburgring e ha permesso al pilota di non dover mai usare il freno. Si tratta di un’impresa particolarmente curiosa, vista la lunghezza (circa 21 chilometri) e soprattutto la tortuosità del celebre circuito tedesco.

Ultima modifica: 18 ottobre 2019