La Mini classica mette il turbo e scatta con 360 cavalli

479 0
479 0

Una Mini classica con motore della Honda Civic R e un turbocompressore. Il risultato sono 360 cavalli di potenza per una guida divertente sulle strade britanniche. Il protagonista della modifica alla vettura, intervistato da LivingLifeFast, originale è un ragazzo inglese di 22 anni. In origine, la Mini classica, lanciata nel 1959, aveva un motore da 850 cc e 34 cavalli.

Appassionato di tuning, il ragazzo inglese ha voluto rendere più frizzante la sua vettura. L’ha intanto dotata del motore quattro cilindri aspirato B16 Honda Vtec da 1.6 litri. Sulla vecchia Civic Type R eroga circa 200 cavalli di potenza. Ritenuti non sufficienti è arrivata l’aggiunta di un turbocompressore GT3076R, posizionato esternamente sulla griglia anteriore perché troppo grande. La potenza è quindi arrivata a 360 cavalli.

Altri aggiornamenti tecnici al motore riguardano nuovi pistoni e iniettori da 750 cc, un set di radiatori e un nuovo impianto frenante Wilwood. Anche il corpo vettura ha subito delle modifiche, con passaruota più ampi, una tinta arancione personalizzata e un vistoso alettone posteriore. Il lavoro potrebbe però non essere finito qui. Infatti, il 22enne sta già pensando a introdurre sulla sua Mini la trazione integrale. Inoltre, sembrerebbe esserci spazio anche per un ulteriore aggiornamento del motore per portarlo addirittura a 500 cavalli.

Ultima modifica: 28 agosto 2018

In questo articolo