Mg auto: la storia della casa automobilistica inglese

2068 0
2068 0

Per gli appassionati di auto d’epoca e di storia dell’industria automobilistica, quella della MG auto è sicuramente una delle più avvincenti e tristi.

Mg auto

Il marchio “MG” proviene dalle iniziali “Morris Garage” composte dal cognome del suo fondatore e da quella che fu la prima “officina” di produzione. Un intraprendente costruttore di biciclette, Williams Morris, decide nel 1913 di avviare una nuova impresa di produzione di auto e stabilisce a Cowley la sede dello stabilimento. Ma è dall’incontro con Cecil Kimber, un esperto di auto e un affidabile manager, che la Morris diventa un’industria a tutti gli effetti, con sede ad Abingdon e un marchio/stemma in cui compare la gloriosa scritta MG all’interno di una cornice ottagonale.

La già industrializzata Inghilterra dei primi anni del Novecento trova in questi giovani e arditi pionieri, l’uno imprenditore e l’altro General Manager, due dei maggiori costruttori di auto che raggiunsero presto la fama e il prestigio fino alla fine degli anni 60 e gli inizi degli anni 70 quando la casa inizia il suo vertiginoso declino. La prima auto della casa è una spider veloce e scattante, la MG4, e da questo filone nasceranno tutte le auto di serie successive: la casa aveva deciso di produrre auto sportive di classe coprendo una nicchia di mercato che rimarrà a lungo esclusiva del marchio.

La proprietà però, conoscerà nel tempo una serie infinita di passaggi da una società all’altra, e la sequenza è abbastanza tortuosa e non priva di difficoltà per la produzione e la stabilità su un mercato sempre più internazionale e concorrenziale quale fu quello dello scorso secolo. MG passa di proprietario in proprietario riuscendo a conservare il magico marchio storico, emblema di velocità e sportività, e “sfornando” mitiche spider per automobilisti esclusivi: in ordine di tempo c’è il Gruppo British Motor Corporation – con il quale sono prodotte la MG-A e la MG-B -, poi la statale inglese Austin Rover che rileva la casa costruttrice dal suo fallimento, quindi passa alla tedesca BMW e finisce con il trasferimento alla cinese Nanjing Automobile Corporation che, a sua volta, confluirà nella odierna SAIC.

Mg auto epoca

Tutte le auto prodotte con il marchio MG sono degne di essere entrate nel patrimonio mondiale delle auto d’epoca. Le caratteristiche tecnologiche e di stile le immortalano come emblemi di qualità e pregio, e tra tutte si distinguono le seguenti:

  • MG4, ormai rara e decisamente d’epoca per stili e dimensioni tipiche delle auto dei primi anni del secolo scorso;
  • MG TA Roadster del 1937, prodotta per il mercato inglese e americano, ruote a raggi verniciati, colore nero e guida a destra;
  • MG A Coupé del 1957;
  • MG A Spider del 1960;
  • MG B Serie II Coupé del 1970

Ultima modifica: 12 dicembre 2017