Una Mercedes Classe G scolpita nel ghiaccio a Plan de Corones

454 0
454 0

Mercedes Classe G è salita fino ai 2.275 metri di Plan de Corones per diventare protagonista di una scultura di ghiaccio. Il fuoristrada della Stella è stato la musa ispiratrice dell’artista internazionale Francesco Falasconi. L’opera è stata completata in quattro giorni. Ora rimarrà sulla vetta del Kronplatz fino all’ultima tappa del 4MATIC Tour, in programma dal 14 al 17 marzo.

Classe G vive da sempre un rapporto simbiotico con gli elementi della natura“, dice Mirco Scarchilli, responsabile marketing e comunicazione Mercedes Italia. “Questa scultura a grandezza naturale è la perfetta espressione di questo legame e dei valori di forza e purezza che da sempre rappresenta la nostra icona off-road“.

Per realizzare la scultura sono state impiegate 12,5 tonnellate di ghiaccio proveniente dalla Polonia. Una materia con caratteristiche uniche in termini di purezza, colore e assenza di bolle d’aria, ideale per questo tipo di impiego. Una qualità di ghiaccio che ha la prerogativa di uno scioglimento molto più lento rispetto a quello comune. Garantisce quindi una durata superiore alla norma alla scultura.

Il ghiaccio ha viaggiato a bordo di un camion e poi è stato trasferito sulla vetta con un gatto delle nevi. Quest’ultimo ha completato il trasporto in cinque ore, con carichi da tre tonnellate alla volta. “È stata una sfida molto impegnativa“, ha detto Francesco Falasconi, a capo di un team di quattro scultori. “L’abbiamo affrontata dopo un’intensa preparazione tecnica e un lungo e profondo studio del progetto. Siamo orgogliosi di essere riusciti a ricreare nel ghiaccio un oggetto leggendario come la mitica Classe G“.

Ultima modifica: 30 gennaio 2019