Mercedes-AMG One: è arrivata la nuova hypercar ibrida

391 0
391 0

Dopo 5 anni dalla prima presentazione in forma di concept, ecco arrivare finalmente la versione di produzione della Mercedes-AMG One, hypercar ibrida derivata dalla Formula 1. Il debutto vero e proprio sarà al Goodwood Festival of Speed 2022, dal 23 al 26 giugno, mentre le prime consegne ai clienti, che l’avevano prenotata con largo anticipo, sono previste entro la fine di quest’anno (dopo una serie di ritardi).

La prima apparizione fu al Salone di Francoforte, nel 2017: la Mercedes-AMG One vuole essere un modello che celebra i successi della casa tedesca in Formula 1. E proprio dalla serie maggiore del motorsport è derivata molta della tecnologia di cui è dotata. A partire dal motore principale, un V6 turbo da 1,6 litri, lo stesso utilizzato dal team Mercedes in Formula 1 negli scorsi anni.

Mercedes-AMG One 6
Mercedes-AMG One (Foto: Mercedes-AMG)

Il propulsore termico è aiutato nel suo lavoro da tre motori elettrici, uno montato fra il propulsore e il cambio manuale automatizzato a 7 marce e altri due installati sull’asse anteriore. La potenza complessiva è di ben 1.063 cavalli. Le batterie si trovano nella parte anteriore, alloggiate in modo tale da ottimizzare la distribuzione del peso. Sono dotate di un innovativo sistema di raffreddamento e anche loro sono state prese in prestito dai più recenti ritrovati tecnologici utilizzati in Formula 1. Hanno però una capacità maggiore rispetto a quelle delle monoposto. La Mercedes-AMG One è una ibrida plug-in: ciò significa che le batterie possono essere ricaricate. Ma vi è anche un sistema di recupero, che permette di ottenere fino all’80% dell’energia frenante durante le fasi di decelerazione.

Le prestazioni sono ovviamente da gara: 2,9 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h e 7 secondi per raggiungere i 200 km/h. La velocità massima è di ben 352 km/h.

Questi dati si ottengono non solo da un powertrain muscoloso, ma anche da un attento lavoro sull’aerodinamica, con ore e ore di test nella galleria del vento realizzati dagli ingegneri Mercedes di Formula 1.

Mercedes-AMG One 8
Mercedes-AMG One (Foto: Mercedes-AMG)

Per mantenere i pesi ridotti, la Mercedes-AMG One è stata costruita con un ampio uso della fibra di carbonio. Le ruote sono in alluminio forgiato: 19 pollici all’anteriore e 20 pollici sul posteriore, calzano pneumatici Michelin Pilot Sport Cup 2 R, sviluppati appositamente per la One.

All’interno si è cercato di realizzare un abitacolo più vicino a quello di un’auto stradale, nonostante sia evidentemente ispirato al motorsport. Anche gli interni, infatti, presentano tanta fibra di carbonio e i sedili, che non sono regolabili (si possono regolare i pedali), sono montati direttamente sul pavimento della monoscocca.

Due schermi permettono di controllare dati e infotainment e uno specchietto retrovisore digitale è collegato a una fotocamera posteriore.

Il conducente ha a disposizione sei modalità di guida: Race Safe, Race, EV, Individual, Race Plus e Strat 2. Le ultime due sono dedicate all’uso in pista.

Della Mercedes-AMG One ne verranno prodotti solo 275 esemplari. Il prezzo di listino è di 2,27 milioni di euro.

Ultima modifica: 1 giugno 2022

In questo articolo