Mercedes-AMG ONE, 9 mesi di ritardo sulla tabella di marcia

899 0
899 0

Mercedes-AMG ONE ha circa 9 mesi di ritardo sulla tabella di marcia. La hypercar tedesca, vera e propria Formula Uno da strada, deve soddisfare appunto dei requisiti stradali prima di essere messa in produzione. Il processo di sviluppo ha quindi subito un rallentamento per effettuare gli aggiustamenti necessari al motore.

Il problema principale ha riguardato il regime al minimo del motore. Mercedes lo ha dovuto portare a 1.200 giri dai 5.000 giri che il powertrain produce in Formula Uno. Bisogna rientrare nei parametri delle emissioni e a 5.000 giri questo non sarebbe stato possibile. Per adattare il propulsore a questi regimi sono però stati necessari adattamenti che hanno richiesto tempo.

Se ci sono delle variazioni in Formula Uno nessuno se ne accorge, girando a 5.000 giri“, ha detto il boss Tobias Moers a Top Gear. “Con un minimo a 1.200 giri devi rientrare nei parametri delle emissioni. Serve un minimo stabile, se è instabile lo sono anche le emissioni“. Il fuorigiri è stato abbassato dai 14 mila della F1 a 11 mila.

Mercedes AMG ONE

Il powertrain della One è composto dal V6 turbo da 1.6 litri e dai quattro motori elettrici per una potenza totale di oltre mille cavalli. Adattarlo alle regole per l’omologazione stradale non è facile. La hypercar sarà prodotta in 250 esemplari, già tutti venduti. I proprietari sono già stati avvertiti dei nove mesi di ritardo.

Sapete come mi hanno risposto“, dice Moers. “Fate in modo che l’auto funzioni. Viste le nostre precedenti esperienze con le vetture ibride, prendetevi il tempo necessario“. Le prime consegne, a questo punto, sono spostate verso metà o fine 2020.

Ultima modifica: 15 ottobre 2018