Mansory propone una Aston Martin DBX da 800 cavalli

594 0
594 0

È nata una nuova Aston Martin DBX, in versione ultrasportiva e cattivissima. Si tratta di un modello elaborato dalla prestigiosa casa tedesca Mansory, che da anni si occupa di ritoccare vetture d’alta gamma.

La Mansory Aston Martin DBX si presenta con un’estetica decisamente aggressiva: total black per la carrozzeria (colore che può essere cambiato su richiesta), con un kit di modifiche che donano muscoli a tutto il corpo veicolo. Ci sono passaruota anteriori e posteriori allargati, una fascia anteriore rivisitata, minigonne laterali, specchietti laterali in fibra di carbonio, un piccolo spoiler sulla parte posteriore del tetto e uno più grande sul retro. Le ruote sono da 24 pollici e le sospensioni ribassate danno un senso di perfetta adesione all’asfalto.

Nell’abitacolo troviamo pelle in verde e nero un po’ dappertutto: sui pannelli delle portiere, sui tappetini, sedili, tunnel centrale e sul volante.

Tracce dello zampino di Mansory si trovano anche sotto il cofano: la Aston Martin DBX firmata dal tuner tedesco è equipaggiata con un motore V8 biturbo da 4,0 litri su cui è stato installato un inedito set di turbocompressori. Tutto ciò si traduce in una potenza massima di ben 800 cavalli e 1.000 Nm di coppia. Per capire l’entità del tuning, si tenga presente che un SUV Aston Martin DBX classico può arrivare al massimo a 550 cavalli e 700 Nm di coppia (comunque numeri già notevoli).

Il ritocco di Mansory permette alla DBX di raggiungere i 325 km/h di velocità massima e di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 3,8 secondi.

Ultima modifica: 5 novembre 2021

In questo articolo