Dalle due alle quattro ruote: Lorenzo e Dovizioso su Cupra TCR

346 0
346 0

Dalle due alle quattro ruote. Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso si sono messi alla guida della Cupra TCR sul circuito di Castellolì. I piloti della Ducati MotoGp sono ambasciatori Cupra. Sotto gli occhi attenti di Marc Gené e Pepe Oriola si sono messi al volante della TCR.

Il desiderio, sia a bordo di una moto che di un’auto, non cambia“, dice Dovizioso. “Quando sei in pista vuoi essere il più veloce. La differenza è che le quattro ruote ti fanno sentire più sicuro, ti danno più stabilità“. Jorge Lorenzo aggiunge: “Per un pilota di moto, quando si passa alle quattro ruote non è difficile prendere velocità e ritmo“.

Il motore 2.0 TSI di Cupra TCR produce 350 cavalli e accelera da 0 a 100 km/h in 5,2 secondi. I due piloti concordano sul fatto che, nonostante non si giri inclinando il corpo sull’asfalto, l’adrenalina non cambia. “La Cupra TCR è veramente potente, mi piace la sensazione al volante“, dice Dovizioso, che poi aggiunge: “È leggera e, nel contempo, ti consente di essere aggressivo in curva“. “Segue benissimo le curve, senti proprio che l’auto tiaccompagna, e la stabilità in frenata è impressionante“, commenta Lorenzo.

I due piloti sottolineano i vantaggi del cambio DSG della vettura. Per Dovizioso, “è fantastico perché ti permette di cercare il limite in pista, andare più veloce”. Anche Lorenzo ammette di preferirlo al cambio manuale “È decisamente più comodo e così non corri il rischio di sbagliare le marce”.

Ultima modifica: 17 luglio 2018

In questo articolo