Lee Iacocca, il padre della Mustang, si è spento a 94 anni

342 0
342 0

È morto a 94 anni Lee Iacocca, all’anagrafe Lido Anthony Iacocca, uno dei più importanti personaggi legati al mondo dell’auto. Presidente Ford dal 1970 al 1978, è stato anche primo dirigente in Chrysler negli anni Ottanta, salvando il marchio dalla bancarotta. La sua fama è legata in modo indissolubile alla più celebre muscle car del mondo: Iacocca è considerato infatti il padre della prima generazione di Ford Mustang.

Nato in Pennsylvania nel 1924 da una famiglia di origini italiane, Iacocca è entrato in qualità di ingegnere in Ford nel 1946, passando quasi subito nella parte di vendita, dove si è distinto per l’intelligenza di alcune sue trovate di marketing che hanno contribuito a costruire il successo dell’azienda.

Suoi molti modelli importanti nel catalogo del marchio, fra cui appunto la prima generazione di Mustang, del 1964. Le sue doti abilità nel campo automotive lo hanno portato a scalare i vertici Ford, fino a diventare presidente nel 1970.

Il suo ruolo di vertice finisce nel 1978, quando abbandona Ford per dissapori insanabili con il patron Henry Ford II. Abbandonato l’Ovale Blu, la nuova casa diventa Chrysler, all’epoca in forte difficoltà. Le capacità di Iacocca diventano lo strumento per il rilancio di Chrysler, grazie alla nuova linea di minivan frutto dell’ingegno del manager.

Ritiratosi nel 1992, Iacocca ha comunque mantenuto una certa presenza nel mondo dell’auto, prestandosi anche in diverse campagne pubblicitarie per Chrysler.

Ultima modifica: 3 luglio 2019