Le auto aziendali spingono il mercato, i privati scoprono il noleggio

733 0
733 0

Le flotte salvano il primo quadrimestre del mercato dell’auto che ha chiuso con 747.116 immatricolazioni, 2.856 in più dello stesso quadrimestre del 2017, grazie a una crescita del comparto di 35.791 vetture.

Con i privati che dopo le aziende e i professionisti, sembrano essere diventati la nuova miniera d’oro per dare carburante a una crescita che dura da quattro anni consecutivi e che sembra inarrestabile, con il record della quota segnata lo scorso marzo quando ha raggiunto il 50,5% del totale delle immatricolazioni. Merito soprattutto della crescita del noleggio a lungo termine e del cambio di mentalità degli italiani che sta progressivamente passando dall’idea classica della proprietà di un’automobile a quella del possesso.

Così alle piccole e grandi aziende, ai professionisti e a tutte le partite Iva che secondo l’Aniasa (l’associazione nazionale industria dell’autonoleggio e servizi automobilistici all’interno di Confindustria) rappresentano un bacino stimato di circa 6,5 milioni di utenti, si aggiunge una sempre più consistente parte dell’intero mercato dei privati, che è costituito praticamente da tutti gli italiani maggiorenni e che dà alle potenzialità del mercato flotte e a quello del noleggio a lungo termine in particolare infinite praterie da conquistare.

Gli ultimi dati di aprile 2018 infatti, hanno fatto registrare a fronte di una crescita di 10.405 auto in più rispetto allo stesso mese del 2017 (171.725 immatricolazioni contro 161.320). Di queste, meno della metà ed esattamente 5.099, sono derivate dagli acquisti dei privati, il resto invece (5.306), seppur con differenze all’interno del maxi comparto flotte, sono derivate dalla crescita di noleggio a lungo termine (+21%), quello a breve termine ( +2,42%) e le immatricolazioni case automobilistiche (+25,5%).

In particolare a registrare il migliore incremento è stato il noleggio a lungo termine che con 4.200 auto immatricolate in più rispetto allo stesso mese dell’anno scorso ha fatto registrare un totale di 24.202 vetture. Merito delle flessibilità estrema dei pacchetti che permettono di prendere un’auto per un periodo davvero cucito sulle esigenze di ognuno e che può andare da pochi mesi a oltre cinque anni. Al pari di un acquisto, si può ormai scegliere qualsiasi versione e optional si desideri e soprattutto una serie di servizi, dall’assicurazione alla manutenzione ordinaria e straordinaria, al cambio gomme stagionale che facilitano di molto la vita all’automobilista.

Antonio Calitri

Ultima modifica: 18 maggio 2018