Lamborghini Espada, quando il tuning russo rovina un classico

975 0
975 0

I russi non sono mai stati dei maestri carrozzieri. Un esempio può essere l’operazione di tuning (modifica, personalizzazione) fatta su una prestigiosa Lamborghini Espada. Un eclatante esempio di come si possa rovinare un classico della storia automobilistica.

 

Lamborghini Espada, quando il tuning russo rovina un classico
Il discutibile tuning sulla Espada

Cosa è stata la Lamborghini Espada

La Espada è stata una sportiva con motore V12 ma perquattro passeggeri concepita a fine anni ‘60. Potrebbe essere accomunata alla attuale Ferrari GTC4 Lusso. Una 2+2 di grande prestigio: una vera granturismo, ma con una abitabilità accettabile. Questa Lambo, molto affascinante, fu prodotta in circa 1300 esemplari tra il 1968 e il 1978. Il motore erogava fino a 350 cavalli, poteva avere a bordo il televisore o il frigobar. Disegnata da Marcello Gandini, matita principe di Bertone in quegli anni. E autore di Miura, Countach, Alfa Romeo Montreal e Lancia Stratos.

 

La Lamborghini Espada nella sua originale eleganza

In sintesi, la Espada è un’auto di gran classe. Basta vedere dalle foto come è stata seviziata dal tuner russo. Che ha rovinato esterni, interni e usato un colore poco consono. Peccato. Un’elaborazione orribile.

Ultima modifica: 12 ottobre 2017

In questo articolo