La Tesla camperizzata che vuole stabilire un record

334 0
334 0

Dopo la Tesla Model S shooting brake, ecco che arriva anche quella camperizzata. Si tratta di un progetto che verrà presentato il prossimo 17 aprile a un evento organizzato dal Michigan Energy Office e dedicato ai veicoli elettrici. L’idea è di Travis Rabenberg, imprenditore, avventuriero e viaggiatore, che ha soprannominato la sua creatura Tesla Roamer.

IL CAMPER PIÙ VELOCE DEL MONDO

L’obiettivo di questo prototipo è semplice: aggiudicarsi il titolo di camper (o veicolo camperizzato) più veloce del mondo, primato attualmente in possesso di un Fiat Doblo che nel 2014 in Inghilterra ha raggiunto i 227,35 km/h.

Sulla carta la Tesla Roamer ha tutte le qualità per riuscire nell’impresa: secondo Travis Rabenberg, lo sportivo powertrain elettrico della sua Model S è in grado di spingersi fino a 241 km/h.

TESLA ROAMER È ADATTO ANCHE AI VIAGGI

Oltre alla eccezionale velocità, il concept di Rabenberg promette anche circa 322 chilometri di autonomia. Un dato che non è certo altissimo, considerando la vocazione “vacanziera” del prototipo, ma comunque notevole per un mezzo elettrico.

Tutti i dettagli tecnici di Tesla Roamer verranno svelati il 17 aprile, ma intanto Rabenberg, sul suo sito, ha già spiegato che il mezzo è basato su una Model S P90D, top di gamma del catalogo Tesla, da cui le prestazioni sportive, con 309 cavalli di potenza e 550 Nm di coppia. Il tettuccio, come si vede dalle immagini, è estensibile, per avere più spazio all’interno, ed è ricoperto da pannelli solari.

Ultima modifica: 11 aprile 2019

In questo articolo